La pace nella Lega in Molise? Snodo cruciale geopolitico di inizio millennio

La pace nella Lega in Molise? Snodo cruciale geopolitico di inizio millennio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

SATIRA./Il caso lega visto dagli occhi del tuttologo professor Sabatini


Buongiorno Prof. Sabatini, sono Giacomo Schiavone e le scrivo da San Giacomo degli Schiavoni, in provincia di Campobasso. Come lei saprà il mio territorio ha risentito più di qualsiasi altro delle vicende interne alla Lega Molise. Da quando c’è stata la rottura tra Mazzuto e Calenda/Romagnuolo molte aziende della mia zona hanno chiuso, parecchi allevamenti di bestiame si sono trasferiti, mio cugino non mangia più, il tasso di disoccupazione è schizzato al 45%. Le chiedo, c’è una soluzione per far tornare armonia nella Lega Molise e riprendere così il nostro glorioso cammino verso il progresso economico?

Carissimo Giacomo, lei coglie un punto nevralgico: la situazione della Lega Molise addolora tutti noi e sta iniziando ad avere riflessi molto negativi sull’economia, non solo della sua zona, ma a livello mondiale. Il litigio tra Mazzuto e Calenda/Romagnuolo, con successiva espulsione dal partito di queste ultime, è uno snodo cruciale per gli equilibri geopolitici di inizio millennio. Abbiamo contattato anche Maria De Filippi per cercare una rappacificazione attraverso “C’è posta per te”, ma niente, Luigi non ha voluto aprire la busta. Si stanno tentando altre strade. So per certo, a questo proposito, che nell’ultimo summit tra il presidente Usa Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong Un c’è stato un focus specifico sulla vicenda, che pare possa avere sviluppi nelle prossime settimane. L’idea della Comunità Internazionale è quella di creare una “Regione Molise Bis”, con sede a Miami (Florida), identica a quella di Campobasso, ma con Calenda e Romagnuolo che diventano assessori regionali. Sarà tutto uguale, anche la Giunta (per impersonare Donato Toma si sta pensando a Vin Diesel), le sedute del Consiglio, i co.co.co., i contratti a progetto, i bandi, così le due saranno a proprio agio, seppelliranno l’ascia di guerra e, finalmente, nella Lega Molise tornerà la pace, permettendo al nostro territorio di spiccare il volo verso una nuova epoca di crescita e sviluppo.     

Prof. Oreste Sabatini, assessore regionale della Lega Molise

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy