Domenico Iannacone: ripensare la legge sull'editoria

Domenico Iannacone: ripensare la legge sull'editoria

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il noto giornalista televisivo: vanno garantite le assunzioni. Sulla chiusura del quotidiano 'I Fatti': necessario rivedere i modelli di informazione, troppe piccole testate non ce la fanno a sopravvivere. Il ruolo del web in Molise: garantisce la libertà di azione

ISERNIA. Stampa molisana imbrigliata dalla politica, da cui è difficile svincolarsi; legge sull'editoria regionale da cambiare tutelando l'occupazione e favorendo le assunzioni 'pulite'; necessità di investire sul web, spazio libero per poter esprimere la propria professionalità senza soffrire alcun condizionamento esterno. Questi e tanti altri i temi toccati da Domenico Iannacone, giornalista di origini molisane vincitore di due premi 'Ilaria Alpi' con la trasmissione Rai 'I dieci comandamenti'. Iannacone è intervenuto ieri, a Isernia, in occasione del dibattito organizzato in memoria di Francesco Casale, collega scomparso esattamente due mesi fa, a soli 51 anni. Guarda la videointervista.

Privacy Policy