Il prestigioso risultato conseguito daI direttore del Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Università del Molise conferma la completezza e l’efficacia dell’offerta formativa dell’Unimol nell’area delle Scienze biologiche


ISERNIA. Prestigioso risultato quello conseguito dal professore Giovanni Musci (nella foto, ndr), eletto presidente del CBUI, il Collegio dei Biologi delle Università Italiane, organismo che riunisce i presidenti e coordinatori (o loro delegati) dei corsi di laurea dell’area biologica di tutte le università italiane.

giovanni musci e1544783800994

L’elezione a Presidente del professor Musci – attualmente direttore del Dipartimento di Bioscienze e Territorio di UniMol – segue 8 anni di impegno come membro del direttivo del CBUI, prima come membro eletto, poi come segretario del Collegio.

Questa importante e significativa elezione – si legge in una nota dell’Università del Molise, “da un lato testimonia e riafferma le qualità e l’impegno profuso in questi anni dal prof. Musci nella attività quotidiana di studioso e di docente universitario, dall’altro attesta, senz’altro, la completezza e l’efficacia dell’offerta formativa della filiera didattica UniMol nell’Area delle scienze biologiche. Sempre più al passo con i tempi e con le nuove opportunità, orientata costantemente alla promozione dell’inserimento dei futuri biologi nel mondo del lavoro. Per questo sempre più attrattiva e in continua crescita. La biologia, grazie alle sue applicazioni ampie e diversificate, è oramai protagonista della vita quotidiana; avere una conoscenza approfondita dei meccanismi che regolano i processi fondamentali della vita, nei suoi aspetti chimici, biochimici e fisici, capire il ruolo e il funzionamento degli organismi viventi, significa essere partecipi delle innovazioni scientifiche e culturali che coinvolgono la società.

Tutto questo, insieme ad una capillare rete di collaborazioni con Istituzioni, mondo delle professioni, Enti scientifici e di ricerca, è insito e parte delle Scienze Biologiche UniMol”.

Il Collegio dei Biologi delle Università italiane ha come obiettivo il miglioramento della formazione in biologia e la promozione dell’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro. Collabora inoltre, in modo continuativo, con la Conferenza dei presidenti delle strutture universitarie di Scienze e Tecnologie, con l’Ordine nazionale dei Biologi, con i rappresentanti dell’area biologica al CUN. Tra le altre azioni, supporta i corsi di laurea biologici nelle procedure di accreditamento e predispone i test di ingresso e di autovalutazione.