POLITICA & ATTUALITA'

Isernia, il Forum Giovani contesta l’ordinanza anti-caos: “Limita la socializzazione”

L’assise, durante la sua prima seduta, ha “evidenziato e riportato un generale malcontento scaturito in seguito all’emanazione” del provvedimento


ISERNIA. Durante la prima seduta del Forum Giovani di Isernia, tenutasi lo scorso 19 aprile, i consiglieri, all’unanimità, evidenziato e riportato un generale malcontento scaturito in seguito all’emanazione dell’ordinanza n°. gen. 64 del 02/04/2024.

L’ordinanza, secondo l’assise giovanile, “risulta lesiva degli interessi della collettività in materia di svago e intrattenimento: limitare la musica in città vuol dire limitare anche la socializzazione, l’aggregazione e la libertà di partecipare attivamente alla vita ludica e culturale. In un periodo di già forte spopolamento, un coprifuoco de facto, quindi, incentiverebbe ulteriormente gli adolescenti residenti a dirigersi verso altre mete e disincentiverebbe, al contrario, i giovani fuorisede a tornare e vivere la città”.

“Come organo di rappresentanza giovanile – spiegano i consiglieri del Forum Giovani – prendiamo atto della disponibilità del Sindaco a mediare sul tema cercando un compromesso che tenga particolarmente conto di tutti gli interessi in gioco, da coniugare necessariamente con il diritto alla quiete dei residenti nelle aree più sensibili della città”.

“Siamo pronti – aggiungono – in ragione dell’esistenza di tali aree peculiari, a collaborare con l’amministrazione comunale per trovare soluzioni strategiche opportune a salvaguardare il patrimonio storico, combattere il degrado e sensibilizzare anche i più giovani tutti”.

“Siamo convinti – continuano – che il Comune continuerà ad investire in attività culturali, come valide alternative di socialità, anche con il contributo delle associazioni e dei residenti del centro storico, certi del significativo slancio che potranno dare ad un’offerta culturale ancor più ampia e inclusiva per la nostra città. Crediamo – concludono – nel dialogo e siamo certi che riusciremo con tutte le parti coinvolte a trovare un’opportuna e strategica soluzione che, da un lato, dia ossigeno alle attività commerciali che stentano ad oggi a sopravvivere e, d’altro canto, rispecchi gli interessi dei più giovani”.

Pietro

Recent Posts

Ballottaggio in Molise, si chiude la prima giornata: affluenza in calo a Campobasso

Al voto, alle ore 23, il 35.78% degli elettori. A Colle d’Anchise alle urne il…

7 ore ago

Ballottaggio, affluenza al 24,76 per cento a Campobasso. Meglio a Colle d’Anchise dove sfiora il 50 per cento

I dati del ministero aggiornati alle 19 CAMPOBASSO. Migliora il dato sull’affluenza alle urne nel…

10 ore ago

Lutto per la scomparsa di Alessandro Sferra

Onoranze funebri La Fraterna

10 ore ago

Luca Brunese nuovo presidente della Società italiana Radiologia medica e interventistica

L’elezione durante il 51esimo congresso di scena a Milano MILANO/CAMPOBASSO. Luca Brunese è stato eletto…

13 ore ago

Si schianta con la moto, muore ex giocatore del Real Guglionesi: il cordoglio

Si tratta del giovane abruzzese Lorenzo Giangiacomo. L’incidente questa notte a Francavilla al Mare GUGLIONESI.…

13 ore ago

Luigi De Magistris presenta il suo libro “Voglia di Sinistra” a Venafro

Appuntamento il 26 giugno prossimo alla Palazzina Liberty VENAFRO. Mercoledì 26 giugno, dalle ore 18:00,…

17 ore ago