HomeSenza categoriaMicaela Fanelli si dimette da assessore a Pontecorvo: il sindaco Rotondo nomina...

Micaela Fanelli si dimette da assessore a Pontecorvo: il sindaco Rotondo nomina Mulattieri

La decisione ufficializzata con un decreto firmato oggi. La nomina del consigliere regionale aveva fatto molto discutere: lei allora ancora segretario dem in una Giunta di centrodestra, guidata da un sindaco di Forza Italia


CAMPOBASSO. Micaela Fanelli si dimette da assessore esterno al Comune di Pontecorvo. Il sindaco Anselmo Rotondo ha preso atto della sua decisione e le ha revocato le deleghe alla progettazione e finanziamenti dell’Unione Europea, per sostituirla in Giunta con un’altra donna: Katiuscia Mulattieri, chiamata a occuparsi di gestione eventi, valorizzazione prodotti tipici, rapporti enti sovraordinati Regione e Provincia. La decisione formalizzata con un decreto firmato oggi.

Una nomina, quella di Micaela Fanelli, che aveva fatto molto discutere. Lei allora ancora segretario regionale del Pd, benché dimissionaria, oggi consigliere regionale dem, chiamata nell’agosto scorso ad assumere il ruolo da assessore in un esecutivo di centrodestra, guidato da un sindaco di Forza Italia. Che oggi ha deciso di cambiare. Come aveva già fatto nell’agosto 2018, quando aveva sostituito Moira Rotondo con Micaela Fanelli. In qualità di esperta di progetti europei. E oggi si cambia ancora. Guarda caso a ridosso delle Europee.

“Stamattina – ha spiegato Fanelli – ho presentato le dimissioni con grande serenità e senso di responsabilità.  In pochi mesi di lavoro, ho imparato ad apprezzare la comunità di Pontecorvo, che vuole e può guardare più lontano, perché ha le risorse e il diritto di farlo. Penso di aver contribuito a questa aspirazione – ha aggiunto – con il lavoro impostato sulle opportunità offerte dall’Europa, sull’educazione ambientale, sullo sviluppo del polo del tabacco. In particolare ricorderò sempre e con grande piacere l’incontro sull’Europa promosso per il Comitato delle Regioni con Il Presidente del Parlamento europeo, per la grande vivacità intellettuale mostrata dagli studenti di Pontecorvo. Impegni concreti, molti già calendarizzati, comunque avviati nel dialogo del Comune con istituzioni e imprese”.

Quindi la spiegazione politica. “Mi dimetto con senso di responsabilità – ha affermato ancora Fanelli – perché c’è bisogno di serenità e di nuovi equilibri nell’amministrazione comunale. E la mia presenza in Giunta non può essere ragione per bloccare un’azione amministrativa efficace della quale Pontecorvo ha necessità. Ho lavorato sin dal primo giorno in maniera del tutto disinteressata, e se servirà lo farò ancora, allo stesso modo, seguendo quei progetti che ho avviato e seguito con tenacia e passione”.

“Ringrazio la cittadinanza di Pontecorvo per l’occasione che mi è stata offerta, assieme al sindaco, ai colleghi di Giunta, alla carissima Moira Rotondo, a tutte le forze politiche del consiglio comunale; grazie al personale degli uffici comunali per la collaborazione preziosa. Porterò con me – ha concluso – il senso, bello e costruttivo, di una esperienza certo breve, ma che ha contribuito a farmi crescere”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

Più letti

Venafro, tutto pronto per la settima edizione di ‘Femminile Plurale’

Appuntamento giovedì 7 marzo presso la Palazzina Liberty VENAFRO. Venus Verticordia ha il piacere e l'onore di presentare la settima edizione di Femminile Plurale, la...
spot_img
spot_img
spot_img