HomeNotizieCRONACARuba 200 quintali di legna per venderla: impresario boschivo nella rete dei...

Ruba 200 quintali di legna per venderla: impresario boschivo nella rete dei carabinieri forestali

L’uomo è stato denunciato per furto aggravato. Nei suoi confronti è scattata anche una multa salata


CIVITANOVA DEL SANNIO. Furto aggravato e commercializzazione illegale di legna da ardere: ne dovrà rispondere un impresario boschivo denunciato alla Procura di Isernia dai carabinieri forestali del Nucleo di Frosolone.

Al centro delle indagini, partite diversi mesi fa, un bosco ceduo di querce di proprietà privata in territorio di Civitanova del Sannio, tagliato all’insaputa del proprietario che appreso il fatto ha tempestivamente sporto una querela ai carabinieri forestali chiedendo espressamente la punizione dell’autore, che dovrà pagare anche una sanzione amministrativa pecuniaria perché l’utilizzazione boschiva è stata effettuata in peridio di chiusura/divieto.

I duecento quintali circa di legna da ardere ricavata dal taglio furtivo, pronti per essere messi in commercio, sono stati posti sotto sequestro probatorio.

Dal Comando Gruppo di Isernia fanno sapere che nei prossimi mesi i controlli di polizia forestale proseguiranno senza lesinare energie e risorse umane, anche nel settore della sicurezza dei cantieri boschivi e verificando il rispetto della normativa unionale in materia di commercializzazione dei materiali legnosi che per gli illeciti di maggiore gravità prevede, per l’appunto, anche sanzioni penali.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari durante il quale l’indagato potrà far valere le sue difese ai sensi del c.p.p.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Al ‘Savoia’ l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro con la fiaba musicale...

Prosegue con successo la stagione concertistica organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Campobasso 'Walter De Angelis' CAMPOBASSO. Prosegue con successo la stagione concertistica organizzata dall’Associazione...