Primarie, l'ora del verdetto: Brasiello alla 'prova Capone'

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
[caption id="attachment_14970" align="alignleft" width="250"]Un momento del confronto tra i candidati sindaci alle Primarie Un momento del confronto tra i candidati sindaci alle Primarie[/caption]

ISERNIA. Il giorno della verità, per Luigi Brasiello, è arrivato. Il presidente della Camera di Commercio di Isernia, candidato sindaco alle Primarie del centrosinistra con l'appoggio del Pd, si gioca la partita della vita per l'ingresso in politica. Dovrà vedersela con quattro avversari di tutto rispetto, ma con un osso particolarmente duro: il preside Franco Capone, sostenuto dall'Idv e da Centro democratico. E con un asso nella manica: Rialzati Molise, il movimento di Mario Pietracupa e, indirettamente, dell'europarlamentare (del Pdl) Aldo Patriciello, che non ha espresso un proprio candidato. La vera partita sarà tra loro due, anche se non mancano gli outsider, come l’ex consigliere comunale dell’Udeur Domenico Di Baggio, secondo eletto in città alla prima esperienza in politica nel 2011 e dimissionario mancato nel giugno scorso. Uno che dalla sua, stando ai rumors, avrebbe l’appoggio del neo assessore regionale Massimiliano Scarabeo. Non manca, poi, la società civile con la candidatura del pensionato Antonio Milano, ai nastri di partenza come indipendente. E quella di  una donna, la candidata alla Camera dei deputati Bice Antonelli, avvocato e braccio destro dell’ex sindaco Ugo De Vivo, alle scorse Comunali tra le anime della lista civica ‘Isernia che vorrei’, oggi sostenuta da Sel, Comunisti Italiani e Psi. Sarà possibile votare, dalle ore 8 alle ore 20 nei quattro seggi allestiti in città: piazza Giustino D’Uva,  piazza Stazione, piazza Celestino V e piazza Palmerini, davanti alla chiesa di San Giuseppe Lavoratore, a San Lazzaro. Per votare occorre recarsi ai seggi muniti di documento di riconoscimento e ‘donare’ un euro. La tessera elettorale non è indispensabile: tuttavia chi volesse ritirarne una copia può recarsi in Comune, per l’occasione aperto fino alle ore 13.

Change privacy settings