Polo scolastico di Agnone, Niro sbotta: impegni mantenuti. Ma ‘Striscia’ non lo dice

Polo scolastico di Agnone, Niro sbotta: impegni mantenuti. Ma ‘Striscia’ non lo dice

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I lavori ultimati come da cronoprogramma illustrato in Consiglio regionale proprio dall’assessore. La certificazione dovrebbe essere pronta dalla prossima settimana


AGNONE. Non ci sta l’assessore Vincenzo Niro a passare per chi non mantiene fede agli impegni presi. E quindi, in una intervista rilasciata alla testata online ecodellaltomolise.net , ritorna sulla faccenda della inaugurazione del Polo scolastico di Agnone. Un edificio che al momento non è frequentato ma non perché non siano stati ultimati i lavori ma per la necessità di completare le questioni burocratiche che sono legate, giocoforza, ad una tempistica che non riguarda di certo la Regione Molise né tantomeno il suo assessorato.

Del resto quell’impegno preso in Consiglio regionale, quando comunicò che la scuola sarebbe stata ultimata con la fine delle vacanze natalizie, lui l’ha mantenuto. Il resto - i ritardi legati alle procedure per le certificazioni indispensabili all’utilizzo della struttura - non è di competenza del suo assessorato.

Per questo motivo sostanziale, l’immagine che l’inviato di ‘Striscia la notizia’, giunto ad Agnone due volte in quindici giorni, non rappresenta la verità dei fatti. Non ‘fotografa’ con esattezza l’impegno che la Regione ha investito nella risoluzione di una vicenda che sembrava non doversi sbloccare. In poche parole, tutto quello che l’Ente di via Genova doveva fare, l’ha fatto. E ora il certificato di agibilità, l’ultimo tassello che manca alla composizione del puzzle, è questione di giorni. Ma le procedure per ottenerlo e la tempistica per il rilascio della ‘carta d’identità’ dell’edificio di rione Maiella, che accoglierà prestissimo gli alunni agnonesi, non sono nelle ‘responsabilità’ della Regione Molise né tantomeno dell’assessore Niro.

Che forse martedì, assieme alla restituzione della delega (azzerata dal presidente Toma il 5 gennaio) riceverà anche la buona notizia da Agnone. Documenti in ordine, si può traslocare nella nuova scuola.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy