HomeNotizieCRONACATruffa del finto incidente a Isernia, l’anziana non ci casca e chiama...

Truffa del finto incidente a Isernia, l’anziana non ci casca e chiama i carabinieri: arrestato falso avvocato

L’uomo ha provato a spillare alla vittima 5mila euro sostenendo che erano necessari per rimettere in libertà il figlio


ISERNIA. Ancora una truffa del finto incidente, ma la vittima non ci casca e chiama i carabinieri che arrestano l’autore del raggiro.

È accaduto a Isernia con copione analogo a numerosi altrui casi. Identico agli esempi che vengono illustrati nei periodici incontri che l’Arma dei Carabinieri organizza per aiutare le potenziali vittime di malviventi senza scrupoli.

Ieri mattina una donna anziana ha ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato che, molto preoccupato, l’ha informata che suo figlio era ‘trattenuto’ da un maresciallo perché aveva provocato un incidente mentre guidava un’auto senza assicurazione. Al fine di rimettere in libertà il figlio, la signora avrebbe dovuto recuperare subito la somma di 5.000 euro in contanti e consegnarla ad un ragazzo che si sarebbe recato presso la sua abitazione.

La donna, intuito che si trattava di un raggiro, con la scusa di doversi recare in un’altra stanza della casa, allontanandosi dal telefono fisso, con il telefono cellulare, ha chiamato il numero di emergenza 112.

L’operatore della Centrale Operativa,  addestrato a fronteggiare analoghi episodi nonché particolarmente rapido ad intuire la criticità della situazione, ha tranquillizzato la signora e le ha suggerito come continuare la conversazione telefonica con i malfattori.

Nel frattempo ha allertato le pattuglie dei Carabinieri in abiti civili che si sono appostate intorno all’abitazione della vittima. Nel corso della telefonata fra la signora ed il truffatore, quest’ultimo ha informato la donna che nei minuti successivi, un giovane di sua fiducia avrebbe citofonato alla porta per prelevare i soldi contanti. Quando quella persona, ben vestita e di apparente buona presenza, si è presentata all’uscio bussando, sono arrivati anche i carabinieri che lo hanno arrestato.

A nulla è servito il tentativo di allontanarsi repentinamente dall’abitazione grazie all’efficace dispositivo predisposto dai Carabinieri. Dai successivi controlli effettuati in caserma, è emerso che per l’uomo non si trattava della prima esperienza con la giustizia e dopo le formalità di rito è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Isernia.

Dall’Arma un nuovo appello alla popolazione. “Si ricorda a tutti l’invito ad avvisare subito il numero di emergenza 112 per denunciare fatti simili e richiedere l’intervento dei militari dei Carabinieri. Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari durante il quale l’indagato potrà far valere le sue difese ai sensi del codice di procedura penale”.

Più letti

Festa per Monteroduni campione: arrivano in paese Franco Gioia e Duracell

Il duo palermitano famoso sui social e noto al grande pubblico per la cover di 'Povero Gabbiano' di Gianni Celeste MONTERODUNI. Festa grande in paese...
spot_img
spot_img
spot_img