Droga dalla provincia di Foggia al Molise, condanne da uno a sette anni

La sentenza del Tribunale dei Campobasso con il rito abbreviato. L’operazione, coordinata dalla Dda, scattò nell’ottobre 2022


CAMPOBASSO. Droga dalla provincia di Foggia al Molise, ammontano a 25 anni complessivi le condanne degli imputati coinvolti nell’operazione ‘White Beach’, condotta dai carabinieri di Campobasso e coordinata dalla Dda, che il 5 ottobre 2022 portò all’esecuzione di 18 misure cautelari (a carico di molisani e pugliesi). Ma il reato contestato agli imputati è stato derubricato da associazione a delinquere finalizzato allo spaccio di cocaina a associazione di lieve entità.

Oggi, con il rito abbreviato, la sentenza del Tribunale di Campobasso, con il Gip Veronica D’Agnone che ha accolto la tesi degli avvocati della difesa Silvio Tolesino, Massimo Sabusco, Nicolino Cristofaro e Luigi Marinelli, con una riduzione delle pene rispetto alla richiesta formulata dal Pm Anna Rita Carollo.

Le condanne sono andate da 1 anno ai 7 anni per il presunto capo dell’associazione, un incensurato di San Severo residente da anni a Campomarino. Per lui la Procura aveva chiesto 16 anni e otto mesi. Si svolge invece a Larino il processo con rito ordinario per gli altri imputati.