Blitz anti-terrorismo in Francia, scatta la prescrizione per il molisano in fuga Di Marzio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'ex brigatista 59enne di Trivento è riucito a evitare l'arresto nelle scorse settimane. È l'unico dei 10 italiani che non è stato fermato e che non si è consegnato. Ancora poche ore per rintracciarlo


TRIVENTO. È l'unico dei 10 italiani che non è stato fermato e oggi a mezzanotte per l'ex brigatista di Trivento Maurizio Di Marzio scatta la prescrizione: vuole dire che non potrà più essere processato.

Come riferisce 'La Repubblica' Di Marzio, 59 anni, ha passato gli ultimi giorni nascosto, scommettendo di poter arrivare alla prescrizione prevista per oggi, 10 maggio. E ci è riuscito.

L'ex brigatista, attivo nella colonna romana, era stato condannato per banda armata, associazione sovversiva, sequestro di persona e rapina. Avrebbe dovuto scontare 5 anni e 9 mesi di reclusione.

Sposato, era titolare del ristorante italiano 'Baraonda' nel decimo arrondissement dove fino a poco fa si poteva incontrare, e nel quale era impiegato un altro ex brigatista, Giovanni Alimonti fermato a fine aprile e ora ai domiciliari, in attesa del processo di estradizione, come gli altri otto ex terroristi rossi oggetto del mandato d'arresto, tra cui Marina Petrella e Giorgio Pietrostefani.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui  e salva il contatto! 

Change privacy settings