Volley, inizio 2019 col botto per l'Europea: 3-0 alla capolista

Volley, inizio 2019 col botto per l'Europea: 3-0 alla capolista

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Grande prestazione delle isernine che dominano con il Santa Teresa di Riva, costretto a cedere il primato in classifica. Intanto, sul fronte mercato, la schiacciatrice Manzo lascerà i colori blufucsia per trasferirsi in Sardegna


EUROPEA 92 ISERNIA – SANTA TERESA DI RIVA 3-0

EUROPEA 92 ISERNIA: Miotti 1, Alikaj 11, Modestino 11, Carlozzi 7, Ragone 11, Babatunde 11, Boffa (L) 1; Manzo n.e., Delfino n.e., Guarino n.e., Simeone n.e.; all. Montemurro
SANTA TERESA DI RIVA: Cassone 7, Lestini 16, Ascensao R. 3, Ascensao M.9, Ghezzi 3, Mordecchi, Lanzi (L), Nielsen 3, Santin 3, Surace n.e., Monzio Compagnoni n.e., Moscella n.e.; all. Jimenez
ARBITRI: Pescatore e Mannarino di Roma
NOTE: parziali 25-15, 25-20, 25-21; durata set 22’, 25’, 26’; battute vincenti/errate Isernia 5/6, Santa Teresa3/3; muri Isernia 12, Santa Teresa 2; spettatori 50 circa

ISERNIA. La sorpresa della befana è arrivata con un giorno di anticipo. E a confezionarla è stata l’Europea 92 che ha battuto con un netto 3-0 la capolista Santa Teresa di Riva con una prestazione di alto livello.

Montemurro ripropone il sestetto “fantasia” (è solo una battuta, visto che il tecnico, dopo aver fatto in passato di necessità virtù causa infortuni, ci ha lavorato sodo nella pausa natalizia per perfezionare gli ingranaggi) preferendo alla schiacciatrice Delfino la centrale Ragone che però, come l’altra centrale Babatunde, si disimpegna anche nel ruolo di laterale (con ottime percentuali) e utilizzando l’opposta Carlozzi anche in fase di ricezione.

Una soluzione che, a quanto si è visto, ha scombussolato non poco i piani e gli schemi delle siciliane con coach Jimenez che ci ha messo anche del suo, sbagliando l’indicazione agli arbitri della formazione di partenza e, quindi, costretto ad operare subito un cambio per poter schierare la Nielsen al posto della Raquel Ascensao.

L’approccio delle padrone di casa all’incontro è stato deciso. La Modestino a muro ha fatto subito la “voce grossa” permettendo all’Europea 92 di prendere il largo (4-1) ed incrementare il vantaggio tanto che già sul 9-4 l’allenatore ospite si è visto costretto a chiamare il time-out. Le isernine, però, non hanno ceduto di un passo e anzi hanno allungato ulteriormente, passando dal 14-10 al 21-10 (ben tre gli ace della Modestino nel frangente) e di fatto chiudendo il primo set.

La seconda frazione di gioco vede ancora l’Europea 92 avanti fino all’8-5. Poi le ospiti sembrano ritrovarsi e cominciano a recuperare, arrivando anche al sorpasso (9-10). Le padrone di casa sono brave a non cedere dal punto di vista psicologico (Carlozzi mette a segno un importante (10-10) e la gara va avanti punto a punto finchè, sul 18 pari, un ace della Ragone (migliore in campo) dà il via allo strappo decisivo, possibile anche grazie ai muri di Alikaj, Miotti e Babatunde.

Il terzo parziale si apre con la Boffa che va a referto con un punto direttamente su ricezione; quindi è il Santa Teresa, rivoluzionato da Jimenez con gli ingressi della Ascensao e della Santin (ex di giornata) al posto rispettivamente delle deludenti Nielsen e Ghezzi, a provare ad invertire la rotta (7-11) grazie anche a qualche errore di troppo delle molisane. Un parziale di 7-1 per l’Europea 92 riporta avanti le padrone di casa (14-12) che incrementano il vantaggio (20-15), rintuzzano il tentativo delle siciliane di riaprire il set (21-20) e vanno ad esultare per una vittoria prestigiosa che le conferma in classifica al quinto posto, ma ad una sola lunghezza dalla zona play-off, e costringe il Santa Teresa di Riva a cedere la leadership all’Aprilia, a due giornate dalla fine del girone di andata (anche se l’Europea 92 ne dovrà giocare solo una, visto che nell’ultima osserverà il turno di riposo).

Al termine della partita anche una notizia di mercato: come confermato dal presidente Mauro De Toma, infatti, lascerà nei prossimi giorni Isernia la schiacciatrice Angela Manzo per andare a giocare in Sardegna. La società pentra sta valutando se sostituirla o meno.

Camillo Pizzi

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy