HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Informatori scientifici, dal Molise la proposta di un Albo

Informatori scientifici, dal Molise la proposta di un Albo

Presentata l’iniziativa del consigliere regionale Andrea Di Lucente: una legge per valorizzare una figura professionale che il cittadino conosce superficialmente. Aisf: “Alcuni ci considerano solo come venditori di prodotti farmaceutici o come quelli che saltano la fila dal medico. In realtà svolgiamo un’azione di supporto concreto alla Sanità”.


I più frettolosi li vedono come quelli che saltano la fila per entrare dal medico; per i superficiali sono solo venditori di prodotti farmaceutici. In realtà gli Informatori scientifici sono qualcosa di meno scomodo e materiale: sono professionisti che lavorano per le aziende farmaceutiche italiane e internazionali con caratteristiche precise enunciate da leggi nazionali e con una formazione certificata.

Insomma, operatori della sanità che oggi rivendicano una propria dignità e ruolo ben definito. Allo scopo arriva dal Molise una proposta di Legge che intende portare alla istituzione di un Albo apposito, quello appunto degli Informatori scientifici del farmaco. L’iniziativa è del consigliere regionale Andrea Di Lucente che oggi pomeriggio ha tenuto una conferenza stampa per illustrarne i contenuti.

Con lui, nella sala biblioteca del Consiglio regionale anche il Presidente nazionale della Federazione Aisf, Antonio Mazzarella e il responsabile regionale Aisf Michele D’Orazio. “Quella che abbiamo presentato – ha detto Di Lucente – è una proposta di legge che consentirà al Molise di fare da apripista in Italia. Vogliamo valorizzare la figura professionale dell’informatore scientifico attraverso l’istituzione di un Albo. La norma vuole inoltre favorire l’interazione tra gli informatori e gli altri operatori sanitari. Prevede infatti la costituzione di un tavolo presso la Direzione generale della salute, in grado di stimolare le conoscenze l’informazione e le buone pratiche.

“In Molise la spesa farmaceutica è una delle voci più onerose del bilancio, con il nuovo provvedimento che cercherò di far approvare in Commissione e poi in Consiglio, andiamo anche nella direzione di un contenimento di tali spese.

“Stiamo lavorando poi su un nuovo progetto di logistica del farmaco che renderà l’approvvigionamento negli ospedali sempre più moderno. In questo contesto gl informatori scientifici daranno un apporto importante.

“La nostra figura è altamente specializzata – ha proseguito D’Orazio – Svolgiamo un’azione di sostegno concreto al mondo della sanità. Siamo profondi conoscitori del territorio e conosciamo le dinamiche dell’azione sanitaria in Molise”. L’Aisf vuole quindi essere riconosciuta come parte attiva nello scenario sanitario e farmaceutico regionale. Gli iscritti sono Informatori del farmaco e del parafarmaco.

“Siamo lieti che il Molise abbia compreso quale sia la reale portata della nostra professione – ha proseguito il Presidente nazionale Mazzarella. Siamo anche noi sotto l’attenta supervisione dell’Aifa e svolgiamo una funzione imprescindibile di promozione dei modi più efficaci di curarsi. Ora è giunto il momento che tutto questo vada adeguatamente valorizzato e portato a conoscenza anche dei cittadini oltre che, come avviene adesso, degli operatori sanitari”.

Le premesse sono incoraggianti, la proposta c’è con il supporto di una norma scritta. Comincia ora la corsa contro il tempo per far diventare concreta una iniziativa che parte dal Molise che potrebbe avere presto riscontro anche in altre regioni italiane. mc

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...