HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Irpef regionale in aumento sopra i 28mila euro. Greco: i molisani pagheranno...

Irpef regionale in aumento sopra i 28mila euro. Greco: i molisani pagheranno il conto dell’inefficienza della politica

Dopo l’annuncio fatto nella seduta di ieri in Consiglio regionale, relativamente all’aumento dell’addizionale per il terzo e quarto scaglione di reddito


CAMPOBASSO. Tasse in aumento per i contribuenti con un reddito sopra i 28mila euro, per il capogruppo del M5s Andrea Greco i molisani “pagheranno il salatissimo conto dell’inefficienza della politica”.

“A due mesi dall’insediamento – le parole del pentastellato – inizia a venir fuori la vera natura di questo Governo regionale. In un momento drammatico per le famiglie molisane il centrodestra dice chiaramente che aumenterà le tasse per chi ha un reddito superiore a 28.000 euro annui. Praticamente quasi tutti. Famiglie disperate, alle prese con il rientro a scuola dei figli e con i rincari dell’energia, in una situazione di inflazione galoppante che non permette più di mettere un piatto di carne a tavola, si vedranno colpite ulteriormente dalla stangata dell’aumento delle tasse regionali”.

Lo stesso centrodestra oggi al governo accusa il centrodestra che governava prima delle elezioni di aver lasciato i conti al collasso e dal Governo centrale l’unica soluzione è spalmare quei debiti per ulteriori 10 anni! Ma non aveva parlato di un Decreto Molise che avrebbe dovuto tirarci fuori dal pantano!? Pensare semplicemente di alzare le tasse e spalmare in 10 anni un disavanzo mostruoso – ha aggiunto Greco – non solo è una presa in giro per i molisani, ma non produrrà alcun beneficio”.

Se chiedono sacrifici ai molisani; noi li chiederemo alla politica, semplicemente perché se ci troviamo a questo punto la colpa è di chi, ben pagato dai contribuenti, ha ridotto questo lembo di terra a un luogo senza diritti e senza prospettive per il futuro. Non risolveremo così i problemi, ma per lo meno sarà un segnale importante per i cittadini. Non ho mai fatto opposizione a prescindere, anche nella scorsa legislatura ho cercato di collaborare per il bene del Molise e dei molisani, ma dopo qualche mese dall’insediamento un primo bilancio si può fare e soprattutto si capisce la direzione, che è quella di continuare a far pagare ai molisani le colpe della politica. E questo non va affatto bene – ha concluso il consigliere – Se la Regione deve esistere non per fare investimenti e programmazione ma semplicemente per imporre continui aumenti delle tasse forse non è più così essenziale”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Carnevale delle maschere zoomorfe, si comincia: arrivati a Isernia i gruppi...

Grande festa con gli oltre 300 figuranti pronti a portare per le vie della città suoni, musiche, canti e tutta la forza delle loro...