Isernia, giustizia civile: quasi dimezzati i procedimenti

Isernia, giustizia civile: quasi dimezzati i procedimenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La soddisfazione del presidente del Tribunale pentro Vincenzo Di Giacomo. Domani l’evento nell’aula Aldo Moro


ISERNIA. Ricorre domani la Giornata europea della Giustizia civile e anche per il tribunale di Isernia è tempo di bilanci.
In un evento di scena nell’aula Aldo Moro, in mattinata, si avvicenderanno il presidente dell’ordine degli avvocati pentri Maurizio Carugno, il presidente del tribunale Enzo Di Giacomo, il referente informatico del Coa Mario Fuschino, il procuratore Carlo Fucci, il sostituto Maria Carmela Andricciola e il membro dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia Michela Labriola.

I professionisti, moderati dal presidente della Camera Civile Nicandro Vizoco, relazioneranno su importanti temi quali: la giustizia civile, le udienze telematiche di famiglia, la tutela di donne e minori in ambito familiare ed extrafamiliare, l’affidamento dei minori.

Al presidente Di Giacomo il compito di fornire i dati statistici ufficiali sull’andamento della giustizia civile a Isernia: “Anche quest’anno si sono raggiunti risultati ottimi – osserva – Proseguendo un trend virtuoso”.
Nell’intero periodo di reggenza dell’attuale vertice del palazzo di giustizia pentro le pendenze del settore contenzioso civile ordinario sono state quale dimezzate: si è passati da 4.593 procedimenti a 2.559.

Come sono stati abbattuti, nell’ultimo anno, tutti i tipi di procedimento: dal lavoro e previdenza, al settore penale dibattimentale monocratico, ivi inclusi gli appelli alle sentenze dei Giudici di Pace, fino al comparto Gip/Gup.

In sostanza, al tribunale di Isernia si registrano buone performance per quanto riguarda la diminuzione del numero dei processi pendenti e il contenimento dei tempi della giustizia. Numeri positivi per il territorio in quanto “il buon funzionamento della Giustizia civile – spiega Di Giacomo - sortisce effetti favorevoli non soltanto per i singoli cittadini, ma anche per l’economia in generale. Una giustizia civile agile e veloce, difatti, attira gli investimenti sia nazionali che stranieri”.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy