Potenziali ladri intercettati dalla polizia: emesse 6 misure di prevenzione

Potenziali ladri intercettati dalla polizia: emesse 6 misure di prevenzione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gli agenti, durante i controlli sul territorio, hanno applicato cinque fogli di via obbligatori e un provvedimento di sorveglianza speciale



ISERNIA. Una sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno e cinque fogli di via obbligatori con divieto di ritorno. Questo il bilancio delle ultime attività messe in atto dalla polizia anticrimine della Questura del capoluogo pentro.

Il primo provvedimento, di sorveglianza speciale, è stato indirizzato nei confronti di un 31enne della provincia. L’uomo non aveva cambiato stile di vita perseverando nella propria condotta antigiuridica anche nelle province limitrofe, tanto da farlo ritenere persona socialmente pericolosa.Ora, per un anno, non potrà allontanarsi dal Comune di residenza, non potrà partecipare a pubbliche riunioni, non potrà detenere armi e non potrà allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 7.00 di ciascun giorno.

Sono stati emessi, inoltre, cinque fogli di via obbligatori con divieto di ritorno nel capoluogo pentro nei confronti di altrettante persone che vi si sono recate solamente con l’intento di commettere reati. Un 29enne e un 18enne, entrambi di origine campana, con a carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, l’incolumità pubblica e concernenti gli stupefacenti, non potranno tornare ad Isernia per 3 anni: controllati ad Isernia, in località San Leucio, non hanno saputo fornire giustificazioni circa la loro presenza in città.

Gli altri riguardano un 52enne, un 24enne ed un 23enne, tutti di origine campana, intercettati in tarda serata in Piazza della Repubblica dagli agenti della squadra volante. I tre, a bordo di autovettura, alla vista dei poliziotti hanno cercato di rallentare la marcia al fine di eludere il controllo ma tale comportamento ha insospettito gli agenti che li hanno subito fermati. Nascosti nell’auto sono stati trovati diversi strumenti di effrazione idonei allo scasso, poi sequestrati.

I tre, con a carico numerosi precedenti per reati contro la pubblica amministrazione, la fede pubblica, il patrimonio, porto abusivo di armi e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, oltre ad essere destinatari di altri divieti di ritorno in comuni di varie province, non hanno saputo fornire valide giustificazioni circa la loro presenza in questo centro cittadino. Non potranno far ritorno ad Isernia per i prossimi 3 anni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Privacy Policy