Consiglio regionale in riunione, assise già sospesa

Consiglio regionale in riunione, assise già sospesa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Inziata con un'ora circa di ritardo e "bloccata" immediatamente a causa delle proteste in aula dei lavoratori dell'ex Zuccherificio


 

Consiglio regionale in riunione, questa mattina. Il presidente Toma ha raggiunto Palazzo D’Aimmo intorno alle 11, si è intrattenuto con i consiglieri regionali e con il presidente del Consiglio, Salvatore Micone che ha dato l’avvio ai lavori con circa un’ora di ritardo sulla convocazione immediatamente sospesa a causa di una certa agitazione fra il pubblico presente composto dagli ex lavoratori dello Zuccherificio del Molise.

Il presidente dell’assise, Salvatore Micone, ha avuto solo il tempo di adempiere alle formalità di rito e di cedere la parola al governatore Toma prima che dal pubblico si levassero cori di scherno.

Prima della sospensione, il presidente Micone ha comunicato che sono state presentate proposte di legge circa la modifica delle norme per la protezione della fauna selvatica e del calendario venatorio (Facciolla –Fanelli), che il gruppo consiliare dei 5 Stelle ha presentato la richiesta di una convocazione monotematica in tema di sicurezza degli edifici scolastici e una mozione sulla promozione del recupero delle somme accreditate in base all’ordinanza commissariale del 2003 in tema di fondi post sisma; che il consigliere Scarabeo ha chiesto l’iscrizione di un ordine del giorno sul ripristino delle giornate di apertura dello sportello Inps di Agnone.

Il presidente Toma ha invece presentato la richiesta di modifica dello Statuto regionale relativamente alla durata del mandato del presidente del Consiglio regionale che, in base alla proposta del governatore che sarà calendarizzata dall’Ufficio di presidenza, dovrà durare per l’intera legislatura. Attualmente, allo scadere dei due anni e mezzo, la carica di Presidente del Consiglio è assegnata nuovamente dall'aula.

Assente per motivi personali il presidente della Terza Commissione, Armandino D’Egidio, firmatario tra gli altri dell’ordine del giorno urgente, al primo punto dei lavori odierni, circa l’erogazione delle risorse in favore delle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Comunicata all’aula anche l’avvenuta designazione del sottosegretario della Giunta regionale, individuato dal presidente Toma – come è noto – nella figura del consigliere regionale Quintino Pallante.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy