Sviluppo Italia, ritorno al passato: nel Consiglio d’Amministrazione ‘spunta’ Rosario De Matteis

Sviluppo Italia, ritorno al passato: nel Consiglio d’Amministrazione ‘spunta’ Rosario De Matteis

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Oggi l’assemblea per l’approvazione del Bilancio, dalla governance unica si torna al CdA con un aumento dei costi per circa 30mila euro. L’allarme di Micaela Fanelli: il Molise del mero opportunismo politico non ha più limiti in mano a Toma


CAMPOBASSO. La governance unica lascia il posto al Consiglio d’Amministrazione: a Sviluppo Italia, quindi, arriva Rosario De Matteis, ex assessore regionale e ex presidente della Provincia di Campobasso. Una mossa politica del presidente Toma, che lo ha nominato intuito personae come si apprende dalla delibera di Giunta regionale, per pacificare i rapporti con i 'nuovi' Fratelli d'Italia? 

fanelli sola

“Stamattina l’assemblea per l'approvazione del bilancio di Sviluppo Italia. Oltre al prevedibile mancato rinnovo per i tre revisori, rei di essere bravi ma non appartenenti alla corte dei commercialisti del Re – ironizza Micaela Fanelli, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale – i nuovi amministratori: oltre al confermato Claudio Pian, ci sono Serena Melogli e, udite udite, Rosario De Matteis! Ovviamente, costo dell'operazione più di 30 mila euro. Il Molise degli sprechi e delle poltrone non per competenza, ma per mero opportunismo politico, non ha più limiti in mano a Toma.

Aumento delle comunità montane, nomine senza il rispetto delle leggi e ora la moltiplicazione dei posti inutili per accontentare gli amici. Finisca subito questo scandalo! Poco conta – rimarca Fanelli - se la legge Madia vieta l'allargamento dei consigli di amministrazione, salvo eccezioni motivate. Toma lo ha motivato riferendosi a maggiori attività future delegate a Sviluppo Italia. Ma non serve De Matteis per questo! Ci sono giovani competenti e motivati nella attuale struttura. Si valorizzi chi già lavora e lo fa con nessun costo aggiuntivo! E su questo nuovo scandalo, depositerò al più presto un atto urgente per chiedere conto di queste scelte che stanno affossando il Molise!”

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

               

Privacy Policy