Isernia, Giustini snobba i sindaci: sul piano sanitario ancora nessuna risposta

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I 24 primi cittadini dell’Ambito territoriale torneranno a incontrarsi domani per valutare il da farsi. Da tempo chiedono un incontro con i commissari e i vertici dell’Asrem


ISERNIA. I sindaci della provincia di Isernia non si arrendono: vogliono risposte e avere la possibilità di dire la loro sul nuovo piano sanitario. Da tempo chiedono di potersi confrontare con i commissari e con i vertici dell’Asrem, ma – al momento – nessuna risposta.

Per questo domani, 11 novembre, torneranno ad incontrarsi per valutare il da farsi, non escludendo – stando a quanto si è appreso – eclatanti forme di protesta. Si muove su più fronti dunque la battaglia del territorio per continuare a garantire il diritto alla salute e salvaguardare presidi sanitari di Isernia, Venafro e Agnone.
Lo scorso 31 ottobre, il sindaco del capoluogo Giacomo d’Apollonio, aveva inviato una lettera a commissari e vertici dell’Asrem, a nome di tutti gli amministratori dell’Ambito, per ottenere un incontro urgente.

“Sento il dovere di rappresentare un forte stato di malessere – era stato evidenziato nella nota - che si avverte in questa città e in tutta l’area ad essa circostante per il grado di assistenza che viene assicurato presso l’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia e, soprattutto, per le prospettive che si delineano all’orizzonte, che sembrano evocare ulteriori gravi tagli ai servizi erogati. I cittadini – aveva inoltre scritto – sono allarmati per le paventate riduzioni dei servizi che, stando ad indiscrezioni raccolte anche dagli organi di stampa, riguarderebbero settori particolarmente sensibili quali le malattie tempo-dipendenti e le emergenze-urgenze, nonché reparti il cui ridimensionamento arrecherebbe forti ripercussioni su pazienti affetti da gravi patologie e costretti a terapie salvavita lunghe e faticose”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings