L’ex senatore, malato da tempo, è deceduto questa mattina a 85 anni nella clinica Quisisana di Roma


CAMPOBASSO. E’ deceduto questa mattina, a 85 anni, Giuseppe Ciarrapico. Malato da tempo, era ricoverato nella clinica romana di famiglia, la Quisisana.

Classe 1934, dal 2008 al 2013 senatore per il Popolo della Libertà, Ciarrapico è stato imprenditore – nella sanità, nell’editoria, tra gli altri campi – e presidente della As Roma tra il 1991 e il 1993. Era detto il Re delle acque minerali, in quanto proprietario delle terme di Fiuggi.

Fu vicino a Giulio Andreotti e la sua mediazione, sollecitata da Carlo Caracciolo, tra Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti fu determinante per il lodo Mondadori.

A Roma è stato tra l’altro proprietario della clinica Villa Stuart, della Casina Valadier, del bar Rosati in piazza del Popolo. Diverse le disavventure giudiziarie, il suo vitalizio da parlamentare era stato anche sospeso dal Senato nel 2015 per le condanne penali.

Il suo nome e la sua persona hanno anche attraversato la storia del Molise: nel 1996 diede vita al primo giornale tutto regionale, “Il Nuovo Molise” dove si sono formati e hanno lavorato decine di giornalisti molisani. Un quotidiano che, nel giugno del 2010, dovette chiudere improvvisamente a causa delle disavventure giudiziarie dell’imprenditore di origini abruzzesi.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale