HomeNotizieCRONACAIl 16 agosto l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo. Dopo l'incidente ennesima...

Il 16 agosto l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo. Dopo l’incidente ennesima croce sulla Bifernina

Alle operazioni, svolte al ‘Cardarelli’, parteciperà un perito nominato dalla famiglia. Subito dopo il via libera della Procura ai funerali di un giovane tanto conosciuto e amato in città


CAMPOBASSO. Incidente stradale sulla Bifernina, è stata disposta per martedì 16 agosto l’autopsia sulla salma di Alessandro Palazzo, il 26enne di Campobasso morto l’altra notte nello scontro tra due auto, avvenuto al bivio di Lucito.

Alessandro era conosciutissimo e benvoluto da tutti in città anche per il suo lavoro: gestiva con impegno e professionalità assieme al padre il panificio, pizzeria, bar e biscottificio di via Vico. Il giovane viaggiava come passeggero, sui sedili posteriori, su un’Alfa Romeo Stelvio condotta da un amico e con a bordo altri due ragazzi, che è rimasta coinvolta nella tarda serata di giovedì 11 agosto in un tremendo frontale con una Mercedes, al punto da aver anche preso fuoco. 

Per Alessandro, purtroppo, non c’è stato nulla a fare, mentre gli altri tre occupanti dell’auto, sia pur con ferite anche molto gravi, sono usciti miracolosamente vivi da quell’ammasso di lamiere.

Nell’ambito del procedimento penale per l’ipotesi di reato di omicidio stradale aperto a carico del (solo) conducente della Stelvio su cui viaggiava la vittima, un suo coetaneo e concittadino, il pubblico ministero della procura di Campobasso, Anna Rita Carollo, ha ritenuto opportuno effettuare l’autopsia sul giovane incaricando un proprio medico legale, il dottor Guerriero: l’incarico sarà conferito martedì 16 agosto, alle ore 11, presso gli uffici della Ppocura e poi il Ctu a seguire effettuerà l’esame all’ospedale Cardarelli, dov’è stata ricomposta la salma di Palazzo.

Alle operazioni parteciperà anche un consulente tecnico medico-legale di parte, messo a disposizione da Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità sia civili sia penali e nella tutela dei diritti dei cittadini, a cui si sono rivolti i familiari del ventiseienne per essere assistiti, attraverso l’Area Manager Puglia Sabino De Benedictis e con la collaborazione dell’avvocato penalista Fabio Ferrara, del Foro di Bari.

Una volta conclusa l’autopsia, l’autorità giudiziaria darà il nulla osta alla sepoltura e si potrà quindi fissare la data dei funerali. Saranno in tantissimi a voler stringersi attorno ai suoi cari e dare l’ultimo saluto a un giovane pieno di vita e di amicizie, ma nello stesso tempo grande lavoratore e già diventato, nonostante la giovane età, una colonna dell’attività di famiglia.

Alessandro lascia in un dolore senza fine il papà, la mamma, un fratello e due nonni.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Macchia DiVino, due giorni di eventi e successi per la 49esima...

Musica, prelibatezze locali ma soprattutto tanto vino ad allietare i visitatori, lungo le vie del borgo antico. Successo confermato per il percorso enogastronomico e...