HomeEVIDENZARegionali, i 5 Stelle sicuri: "Gravina migliore scelta possibile per far ripartire...

Regionali, i 5 Stelle sicuri: “Gravina migliore scelta possibile per far ripartire il Molise”

Il candidato alla presidenza: “Idee chiare su quello che deve essere il futuro del nostro territorio dopo anni di immobilismo”


CAMPOBASSO. “Roberto Gravina rappresenta la migliore figura di sintesi all’interno della coalizione progressista”. Queste le parole con cui il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Andrea Greco, ha aperto la conferenza stampa di questa mattina a Campobasso insieme al candidato alla presidenza della Regione e ai consiglieri 5S Angelo Primiani, Patrizia Manzo, Valerio Fontana, Fabio De Chirico e Vittorio Nola.

“Una scelta importante che può fungere da avvio di un percorso progressista non solo per il Molise. Ringrazio i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che per cinque anni hanno portato avanti un’opposizione intransigente su temi fondamentali, nell’interesse dei cittadini e del Molise. Abbiamo le idee chiare su quello che deve essere il futuro del nostro territorio dopo anni di immobilismo”, il commento dell’attuale primo cittadino di Campobasso Roberto Gravina.

“Bisogna restituire ai cittadini una prospettiva reale e concreta di futuro, puntando su sanità, lavoro, infrastrutture e ambiente. È il momento di voltare pagina perché ormai stiamo parlando della sopravvivenza della nostra regione” ha chiosato il candidato del centrosinistra alle prossime elezioni Regionali del 25 e 26 giugno.

“Un Molise diverso è possibile. Siamo disponibili a parlare con tutti ma siamo nella condizione di scegliere gli interlocutori che sposano i temi del Movimento, senza correre il rischio di inquinare l’azione politica. Devo ringraziare Roberto, che fin dal primo momento ha dimostrato serietà nell’approccio alle istituzioni. La responsabilità pesa ed è importante, perché il Molise è stato gestito senza una visione, senza uno stralcio di idea di futuro – ha sottolineato Greco –  Siamo l’unica regione in Italia senza il Bilancio di previsione. È impensabile sperare che chi ha distrutto il nostro territorio per le nuove generazioni possa pensare di risollevarlo. Serve ridisegnare un assetto valoriale all’interno delle istituzioni. Le premesse per avviare un percorso di rilancio e riportare un po’ di normalità in una terra che è stata troppo a lungo dimenticata ci sono”.

“L’immobilismo dell’ultima legislatura è stato evidente, una stasi basata sul minimo sindacale con punti di retorica inarrivabili – ha proseguito la consigliera Patrizia Manzo – Lo spopolamento è un problema reale, con il Molise maglia nera d’Italia. Questo è il risultato di ciò che non è stato fatto. Senza sanità, servizi, trasporti e lavoro una regione muore. Il centrodestra ha parcheggiato il Molise per cinque anni e Roberto Gravina incarna quei valori in grado di farci ripartire”.

“Un governo regionale che conclude il suo lavoro nel peggiore dei modi, con la mancata approvazione del Bilancio – le parole di Angelo Primiani –  Un fallimento su tutti i fronti. Si può invertire la tendenza con una programmazione seria e un metodo nuovo. Ripartiamo dall’ascolto di quei territori abbandonati negli ultimi anni. Per il Molise, dal Pnrr e da altri fondi di sviluppo, arriverà un miliardo di euro. Ma questi sono soldi che dovranno essere spesi non solo bene, ma seguendo una visione di sviluppo e futuro credibile”.

“Un gruppo consiliare, quello del Movimento 5 Stelle, che a inizio legislatura è entrato il consiglio regionale con sei esponenti ed oggi esce con gli stessi sei consiglieri. Per quello a cui abbiamo assistito in questi anni posso dire che quella che dovrebbe essere la normalità si è trasformata in eccezionalità – ha chiosato Valerio Fontana – Vincere le elezioni non deve essere un obiettivo, ma un passaggio per poter metter mano sui temi da risolvere in questa regione”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Stop bullismo, alla Giovanni XXIII di Isernia il convegno #TuttaLaScuolaConnessa

Appuntamento fissato al 28 febbraio presso l'Istituto comprensivo, alle ore 10, per questa occasione di confronto e crescita ISERNIA. L'istituto Comprensivo Statale Giovanni XXIII di...

Musica, a Isernia i 24 Grana