Picchia la moglie costretta sulla sedia a rotelle, arrestato dalla polizia

Picchia la moglie costretta sulla sedia a rotelle, arrestato dalla polizia

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le vessazioni andavano avanti da mesi, fin quando la donna ha trovato il coraggio di chiedere aiuto al 113. L’episodio è accaduto a Venafro


VENAFRO. Una storia di violenze e vessazioni, che duravano da mesi. Sfociata con l’ennesimo litigio tra moglie e marito: lui che rientra a casa ubriaco e picchia la moglie invalida. E lei che, stanca di subire, chiama il 113 e si libera dalla sofferenza.

È accaduto a Venafro. La Squadra Mobile della Questura di Isernia è intervenuta nei giorni scorsi presso l’abitazione di una donna indiana trentenne, che aveva chiesto aiuto al numero d’emergenza. Il marito, suo connazionale, è stato così arrestato per maltrattamenti nei suoi confronti.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima, oggetto di continue aggressioni da parte del consorte in alterazione alcolica, temendo per la sua incolumità aveva deciso di ribellarsi allertando i soccorsi.
Giunti sul posto, gli agenti di polizia hanno trovato la donna, costretta su una sedia a rotelle, in uno stato di ansia, paura e in provate condizioni fisiche e psichiche. Presentava evidenti ecchimosi causate dalle ripetute violenze fisiche appena patite, accertate e refertate dal personale del 118, fatto intervenire sul posto.

Grazie alla tempestività delle forze dell’ordine si è dunque messa la parola fine ad una vicenda di soprusi, che avrebbe potuto degenerare in fatti ben più gravi.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Privacy Policy