Omicidio di Cristian Micatrotta, spunta un altro indagato. Attesa per l’interrogatorio di De Vivo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A richiederlo il suo legale Mariano Prencipe. Intanto i carabinieri hanno acquisto altre testimonianze, oltre a quella della persona che avrebbe assistito a parte della terribile scena da un balcone di via Vico


CAMPOBASSO. Omicidio di Cristian Micatrotta, oltre a Gianni De Vivo, indagato per omicidio volontario e in carcere a Benevento, anche uno dei due uomini che era con la vittima del delitto, avvenuto la notte della vigilia di Natale in via Vico, è indagato. Nel suo caso per rissa.

Il riferimento è alla lite scoppiata in strada prima dell’accoltellamento che ha causato la morte del geometra 38enne.

La notizia del nuovo indagato nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Campobasso e condotta dai carabinieri, è trapelata oggi, mentre si attende che il magistrato che indaga sul gravissimo fatto di sangue, il sostituto procuratore Elisa Sabusco, interroghi De Vivo, come richiesto dal suo avvocato Mariano Prencipe.

Nell’interrogatorio di garanzia, svolto in Tribunale il 27 dicembre, De Vivo si era infatti avvalso della facoltà di non rispondere, perché come aveva spiegato lo stesso Prencipe il breve colloquio avuto con il suo assistito non aveva consentito di mettere a punto una strategia difensiva. Da qui la richiesta di De Vivo di essere sentito dagli inquirenti, per raccontare la sua verità.

Nei prossimi giorni, intanto, la Scientifica effettuerà gli esami irripetibili sull’arma del delitto e sugli altri reperti sequestrati dopo l’omicidio. A partire dai cellulari, che potranno chiaramente far luce sulle telefonate che ci sarebbero state il 24 dicembre tra De Vivo e uno dei due uomini che erano con Micatrotta.

Nel frattempo i carabinieri hanno acquisito altre testimonianze, di persone che si trovavano in via Vico la notte dell’omicidio. A partire dal supertestimone che, richiamato dalle grida della lite, avrebbe assistito a buona parte della terribile scena dal balcone.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Change privacy settings