Isernia nelle cartoline d’epoca, l’inedita mostra per i festeggiamenti del patrono

Isernia nelle cartoline d’epoca, l’inedita mostra per i festeggiamenti del patrono

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Importante esposizione in occasione della ricorrenza di San Pietro Celestino. Appuntamento con la storia il 19 maggio prossimo presso la Cattedrale



ISERNIA. È prevista per sabato 19 maggio, alle ore 9, l’inaugurazione della mostra: “Tratti di memorie antiche di Isernia”, l’esposizione di cartoline d’epoca, per la gran parte inedite, provenienti dalla collezione privata di Pasquale Damiani, in collaborazione con Paolo Buccini e Ambrogio Cirillo.
L’evento, patrocinato dalla Diocesi di Isernia-Venafro e dalla parrocchia di San Pietro Apostolo, si terrà all’ingresso della Cattedrale di Isernia e si propone di far conoscere, per la prima volta, documenti sulla città molto interessanti dal punto di vista culturale, storico ed etno antropologico.
La mostra sicuramente accenderà l’interesse dei collezionisti e di quanti amano la storia locale, in particolare quella compresa tra il 1896 e il 1940. Il percorso dell’evento offrirà, grazie alle cartoline esposte, circa 200 pezzi di fine ‘800 e inizio ‘900, una straordinaria finestra di circa mezzo secolo della storia di Isernia. Le immagini guideranno i visitatori in un labirinto di luoghi perduti, degli usi e dei costumi ormai dimenticati, stimolando pensieri, riflessioni e ricordi.
L’esposizione dedica uno spazio anche alle cartoline commerciali delle molteplici e floride aziende di Isernia nei primi anni del Novecento, a partire dai pastifici presenti a quei tempi in città: Criscuoli, Maddalena, Sciarra, Fantini, Milano, Orlando e Perpetua, per finire alle gelaterie e pasticcerie più rinomate della città quali Ciampitti e Di Maio.
Per la prima volta saranno esposti cimeli inediti che profumano di storia e di ricordi, offrendo ai cittadini di Isernia la possibilità di conoscere ciò che si riteneva per sempre dimenticato e di conservare quei legami con il passato e la cultura della città d’Isernia. Saranno fruibili una serie di cartoline, con i saluti da Isernia, realizzate in occasioni di differenti ricorrenze dalle tipografie Colitti, Del Monaco e dalla cartoleria Paolino. Il prodotto di alcune di queste cartoline è più che mai artigianale e artistico, in quanto venivano realizzate anche fuori dal contesto tipografico regionale. Reperti unici e inediti che descrivono in tutti i dettagli la crescita industriale e sociale del capoluogo pentro, la cui popolazione dal 1898 al 1930 si aggirava intorno alle novemila unità.
Un angolo particolare sarà dedicato alla prima edizione del Giro ciclistico del Sannio, con l’immagine del vincitore. Inoltre saranno esposte alcune cartoline “movimentate” dei paesi del circondario tra cui Macchia d’Isernia, Monteroduni, Venafro, Macchiagodena, Bojano, S. Pietro Avellana.
La mostra, organizzata per i festeggiamenti del Santo Patrono Celestino V, rimarrà aperta dalle ore 9 alle ore 21 del 19 maggio.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063 e invia ISCRIVIMI

Privacy Policy