La Vastese si veste da Lupo, arriva mister D'Adderio. Ed è subito derby

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La società biancorossa ingaggia il mister di San Martino in Pensilis ex gloria del Campobasso, così come il direttore sportivo Nicola D'Ottavio pure lui 'molisanissimo'. Il 6 gennaio sarà subito derby.

di Maurizio Cavaliere

Nel giorno in cui si ricorda l’inizio dell’autonomia del Molise dall’Abruzzo, la Vastese Calcio annuncia il suo nuovo mister, che è molisanissimo: Fulvio D’Adderio, 60 anni da San Martino in Pensilis, buona carriera da calciatore (ex Campobasso, poi apice in serie B con la Reggiana) e discreta da mister, allenatore su tanti campi di serie C e D (ultima stagione ad Albalonga, poi la parentesi all’Empoli in serie B, come vice di Roberto Muzzi, fino al 26 gennaio scorso).

E’ un passo importante per la squadra di patron Franco Bolami che si affida a un tecnico di grande esperienza che in serie D può essere un valore aggiunto.

D’Adderio ha firmato il contratto questa mattina. Non è la sua prima volta in Abruzzo (ha guidato il Giulianova) ma vanta una lunga serie di panchine su e giù per lo Stivale: dalla Sambenedettese al Venezia, dallo Spezia al Foggia, dal Catanzaro alla Torres e ancora Fermana, Monopoli e Manfredonia.

C’è da scommettere che su di lui abbia puntato innanzitutto il Direttore sportivo biancorosso, Nicola D’Ottavio, molisano pure lui e come lui protagonista dell’arrembante Campobasso di inizio anni ‘80. D’Ottavio che era ad accoglierlo stamattina nella sala stampa dello Stadio Aragona, insieme con il patron Bolami, con il copresidente Pietro Scafetta, e con il direttore generale Andrea Masciangelo.

Il mister sta dirigendo ora il suo primo allenamento con il gruppo. La bellezza del calcio e di questa improvvisa scelta, dovuta allo stentato avvio di stagione della Vastese (ieri l’esonero di Massimo Silva) nel girone F della serie D, dove spadroneggia il Campobasso, è che la prima squadra che il tecnico sammartinese si ritroverà di fronte è proprio quella rossoblù molisana, il 6 gennaio all’Aragona.

Con D’Adderio in panchina e D’Ottavio dietro le quinte, sarà più di un derby per i lupi, un derby dal sapore di cadetteria, quella vissuta in prima persona dai due molisani di stanza a Vasto, ora ‘nemici’ ma sempre Lupi dentro.

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings