HomeNotizieCRONACAStrage in discoteca con 5 morti, arrestati 7 rapinatori seriali. Tra i...

Strage in discoteca con 5 morti, arrestati 7 rapinatori seriali. Tra i feriti un giovane di Campobasso

Al concerto di Sfera Ebbasta. I giovani agivano spruzzando spray al peperoncino, per derubare i ragazzi che andavano a ballare


CAMPOBASSO. Una banda organizzata, che agiva seminando il panico nelle discoteche, spruzzando spray al peperoncino, per poi derubare delle catenine d’oro i ragazzi che andavano a ballare. I carabinieri di Ancona, su disposizione del Gip del tribunale marchigiano, hanno arrestato 7 persone per la strage di Corinaldo, avvenuta la notte dell’8 dicembre presso la discoteca ‘Lanterna azzurra’, dove si doveva tenere il concerto di Sfera Ebbasta.

A perdere la vita, schiacciati nel fuggi fuggi generale, dalle transenne crollate o travolti dalla calca, 6 persone, 5 ragazzini tra i 14 e i 16 anni e una mamma di 39 anni, che era andata ad accompagnare la figlia in discoteca.

Tra i 197 feriti anche un 18enne di Campobasso, studente del Liceo scientifico ‘Romita’, a Corigliano per assistere al concerto insieme a un gruppo di amici. Il giovane è stato a lungo ricoverato in ospedale, a causa delle gravi ferite riportate.

Gli arrestati, tra i 19 e i 22 anni, sono tutti residenti in provincia di Modena. Per loro le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti con strappo e rapine. In 6 dovranno anche rispondere di omicidio preterintenzionale, lesioni personali e singoli episodi di rapine e furti con strappo. Secondo la Procura la banda ha continuato a colpire nelle discoteche anche dopo la strage, ma evitando di utilizzare lo spray urticante.

Si tratta di due 19enni residenti a San Prospero, un 21enne di origini marocchine e un 20enne residenti a Bomporto, un 22enne nato a Tunisi e residente a Castelnuovo Rangone e un 19enne residente a San Cesario sul Panaro. Il presunto ricettatore è un 65enne residente a Castelfranco Emilia. Della banda, dicono gli investigatori, faceva parte anche un settimo ragazzo, un diciannovenne, che però è morto nel corso delle indagini a seguito di un incidente stradale. Il sodalizio è stato individuato da una traccia biologica rinvenuta sulla bomboletta spray e dai cellulari. Lunedì l’inizio degli interrogatori di garanzia.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Museo dei Misteri di Campobasso

Giornate Fai d’autunno: ecco i luoghi aperti in Molise

La manifestazione di scena sabato 15 e domenica 16 ottobre CAMPOBASSO. tutto pronto per l’11esima edizione della Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno. Sabato 15...