HomeNotizieCRONACATruffe e furti a danno di anziani, i carabinieri: ecco come agiscono...

Truffe e furti a danno di anziani, i carabinieri: ecco come agiscono i malviventi

L’incontro del comandante della Compagnia di Venafro con le popolazioni di Ceppagna e Vallecupa. Il maggiore Giacona ha auspicato un ritorno alla solidarietà tra i membri della comunità come forma di collaborazione per difendersi dai maleintenzionati


VENAFRO. Azione preventiva dei militari dell’Arma per contrastare il frequente fenomeno delle truffe e dei furti a danno di anziani. Ieri mattina, al termine della santa messa domenicale nelle frazioni di Venafro di Ceppagna e Vallecupa, il Comandante della locale Compagnia maggiore Mario Giacona ha incontrato in chiesa la popolazione, spiegando quali sono le truffe più ricorrenti in danno degli anziani, come ad esempio la truffa dei finti carabinieri che telefonano dichiarando di avere arrestato un congiunto e chiedono una cauzione per il suo rilascio o quella, altrettanto diffusa, del pacco ordinato falsamente da un congiunto presso un anziano parente che convinto telefonicamente di stare aiutando detto parente paga il corriere salvo scoprire che nel pacco ci sono cianfrusaglie.

Tantissime le truffe passate in rassegna e il Maggiore Giacona ha illustrato quali sono i meccanismi ricorrenti utilizzati dai truffatori. “E’ importantissimo non aprire la porta di casa a persone di cui non si conosca l’identità – ha detto – Nel dubbio, occorre sempre chiamare i carabinieri che verificheranno l’identità di letturisti dei contatori, procacciatori d’affari ecc.”. Molta attenzione è stata posta anche sul fenomeno dei furti in abitazione ed è stato spiegato come la maggior parte di tali furti nel periodo che precede le feste di fine anno avvengono nella fascia pomeridiana/serale, fascia oraria in cui bisogna tenere bene gli occhi aperti. Giacona ha, infine, auspicato un ritorno all’antica solidarietà che vi era prima nei piccoli paesi con la creazione di una rete civica di cittadinanza attiva che si sostenga e che collabori con le Forze di Polizia segnalando subito tutti i movimenti sospetti.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale 

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Natale in Vaticano, dal Molise una campana e la musica degli...

Si è svolta alla presenza di Papa Francesco, la cerimonia di inaugurazione dell'albero e del presepe in piazza San Pietro SCAPOLI/AGNONE. Il Molise protagonista con...