HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIOlio di qualità, premiata ad Atene la cooperativa sociale Kairos con l’olivo...

Olio di qualità, premiata ad Atene la cooperativa sociale Kairos con l’olivo ‘fortunato’ Fausto

Grandi soddisfazioni all’Olympia Health and Nutrition Award


ATENE. Di scena ad Atene, come ogni anno dal 2017, la manifestazione “Olympia Health And Nutrition Awards” che premia i produttori olivicoli che hanno raggiunto con il proprio prodotto un contenuto di polifenoli al di sopra del limite fissato dalla normativa europea.

A promuoverla l’Associazione World Olive Center for Health, guidata dalla dottoressa Elleni Melliou, frutto del progetto INTERREG MED “ARISTOIL”, portato avanti da diversi partner provenienti da Grecia, Italia, Spagna, Croazia, Albania e Cipro dal 2016 al 2020.

Una parte dei produttori che hanno partecipato al progetto ha inviato un campione del proprio olio extravergine di oliva per le analisi che sono state effettuate dal team dell’Università di Atene guidato dal Professor Prokopios Magiatis e proprio in questi giorni i membri del Cluster ARISTOIL PLUS hanno ricevuto le pergamene Brown, Silver e Gold per gli importanti traguardi raggiunti. Tra questi anche la Kairos, cooperativa sociale molisana impegnata in progetti di olivicoltura sociale, che ha voluto candidare l’olio estratto dall’uliveto ove risiede il patriarca di Guardialfiera colpito dal fulmine cui è stato dato il nome “Fausto”, perché olivo fortunato.

“Siamo veramente entusiasti del grande risultato raggiunto dai produttori che abbiamo coinvolto nell’ambito del progetto ARISTOIL PLUS, che sono entrati a far parte del Cluster ARISTOIL e che hanno avuto questo importante riconoscimento frutto della passione e del duro lavoro che essi svolgono ogni giorno nei propri uliveti e in frantoio”: dichiara il Presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, Michele Sonnessa.

A fargli da eco il presidente della cooperativa sociale Kairos di Termoli, Nicola Malorni: “Fausto e i suoi ‘compagni di viaggio’ – altri olivi centenari guardiesi – hanno ricevuto, a tre anni dal primo incontro col patriarca di Guardialfiera colpito dal fulmine, questo prestigioso riconoscimento agli ‘Olimpia Awards’ del World Olive Center di Atene in quanto, secondo i loro esami di laboratorio, l’olio molisano prodotto nell’ambito di progetti di olivicoltura sociale, è risultato con un numero di polifenoli totali pari a 1.005 mg/kg, classificandosi nella categoria Gold. Sembrava destinato a perire e, invece, Fausto si rivela simbolo vivo di resilienza e rinascita, in continua trasformazione. Per questo continueremo a custodirlo e ad animare tutto ciò che ci ispira a tavola e altrove”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘La coppa del morto’: il libro di Valerio Moggia a Casa...

L'organizzazione: "Un libro che fa capire cosa c'è dietro il mondiale in Qatar" CAMPOBASSO. Mercoledì 7 dicembre alle 18 a Casa del Popolo, in via...