HomeNotizieSPORTCorrilascuola, la commozione di Agostino Caputo: "1541 volte grazie"  

Corrilascuola, la commozione di Agostino Caputo: “1541 volte grazie”  

Il weekend della Nai non è stato però soltanto CorrIsernia: a Caorle si è tenuto il Criterium Nazionale Cadetti con Alex Perrella che conquista l’argento nel giavellotto


ISERNIA. “È stata un’edizione fantastica: la più bella in assoluto che abbiamo organizzato”. Non usa mezzi termini Agostino Caputo presidente della Nai per descrivere la CorrIsernia 2022 appena andata in archivio. “Siamo veramente soddisfatti di come è andata la manifestazione in tutti e tre i suoi momenti. Di tutti sugli scudi metto il Corrilascuola che ha per noi un sapore particolare. Ben 1541 partenti tra alunni, studenti, insegnanti e genitori; uno spettacolo di folla che per Isernia non si è mai visto per un evento e per questo devo ringraziare di cuore i dirigenti scolastici e gli insegnanti che si sono prodigati per contribuire alla riuscita della competizione, addirittura qualcuno ha avuto l’idea di agganciare la partecipazione ai crediti, per cui gli studenti si sono precipitati ad iscriversi e a partecipare”. 

Partecipazione che in questa edizione ha interessato anche alcune scuole della provincia come il plesso D’Uva di Castelpetroso dell’Istituto Comprensivo Colozza di Frosolone presente con circa 50 persone e che si è aggiudicato il premio per la sua categoria.  

Per le scuole di Isernia il podio è così composto: San Giovanni Bosco, Giovanni XXIII e liceo scientifico Majorana. Come al solito la premiazione del Corrilascuola sarà effettuata con un evento a parte al pari della consegna dei contributi raccolti per il Charity Program che anche quest’anno ha visto la partecipazione di quattro progetti legati alla Cooperativa LAI, all’associazione Oltre La Vita, all’associazione Una luce sul buio dell’autismo e ai Lions Club di Isernia. 

Dopo una manifestazione così bella e ben riuscita, bisogna sottolineare l’importanza del lavoro di squadra che non è solo della NAI, ma di tutti coloro che a qualunque titolo hanno collaborato. 

“Un ringraziamento – sottolinea Caputo – va fatto alle istituzioni, in primis al comune di Isernia che ha dato il patrocinio al nostro evento e un sostanzioso contributo, senza dimenticare l’encomiabile lavoro svolto dalla polizia municipale: siamo tra le poche manifestazioni che possono vantare un percorso completamente libero”.  

Anche la Regione ha voluto essere a fianco della NAI in questa complessa organizzazione: “Da una parte, attraverso il contributo della Presidenza del Consiglio regionale, con il presidente Salvatore Micone presente tanto alla conferenza stampa quanto all’evento, una vicinanza che ci gratifica, sia attraverso la partecipazione al bando “Sport è Turismo”, ricordo – afferma il numero uno pentro – che nel 2019 il nostro evento è risultato primo tra quelli finanziabili e speriamo di ottenere un buon punteggio anche questa volta. Grazie, inoltre, alle istituzioni sportive: CONI regionale e provinciale, Sport e Salute, oltre che alla FIDAL regionale”. 

Una fetta importante di questi ringraziamenti il presidente Caputo ha voluto dedicarli ai partners commerciali senza i quali la macchina organizzativa non si muoverebbe: un evento di tale portata per la buona riuscita necessita di ingenti risorse. 

“Traslochi Biscotti, nostro main sponsor, oltre alla collaborazione è encomiabile nel lavoro – precisa Caputo. Un caloroso ringraziamento va fatto anche al Bar del Corso che quest’anno ha voluto brandizzare le magliette del Corrilascuola, penso sia rimasto contento anche lui per il successo riscosso nelle scuole. Al pari di Traslochi Biscotti, pure la Teknouno è tra quelle aziende che ci stanno vicino per tutta la stagione e anche questa occasione non ci ha fatto mancare il proprio sostegno. Un altro grazie va alla Mediolanum e, in particolare, a Serena Chiacchiari che ha voluto continuare fortemente la partnership che il compianto papa Franco, prematuramente scomparso, aveva creato con la NAI e con la CorrIsernia; ringrazio l’Agenzia Assicurazioni Generali dell’agente Antonio Longo, HERAmbiente, Odontosalute, la BCC di Roma, Cicchetti Industrie Grafiche, Borriati, Papa Dolce Amaro, Colacem, Mario Novelli, La Molisana, Acqua Santa Croce, Conad, Gardenia e Verde Idea. La CorrIsernia senza di loro non si potrebbe organizzare, come non sarebbe possibile senza il lavoro svolto dalle associazioni lungo il percorso: i volontari del centro Molise di Luciano Appugliese, i Vigili del Fuoco in congedo, la Polizia di Stato, la Polizia Provinciale, la PIVEC degli amici di Castel di Sangro; nonché senza il contributo dei giudici del comitato regionale che hanno fatto un lavoro egregio coadiuvati dalla IDKronos per i rilevamenti e la stesura delle classifiche. Grazie, inoltre, all’AVIS che prima delle gare si è occupata dei test per il diabete e all’AIC che ha predisposto pacchi gara specifici per celiaci. Infine, il mio grazie va ai miei collaboratori, al mio direttivo che sono instancabili non solo il giorno della gara, ma fanno un lavoro enorme già da alcuni mesi prima dell’evento”.  

E grande riconoscenza va data anche a DisIsRadio, radio ufficiale della manifestazione che instancabilmente ha mandato on air ben cinque ore di diretta portando la festa dello sport di Isernia in ogni luogo. Una novità da ripetere! 

Il weekend della NAI non è stato però soltanto CorrIsernia: a Caorle si è tenuto il Criterium Nazionale Cadetti, massima rassegna nazionale riservata agli Under 15. Il giovane atleta Alex Perrella ha conquistato una bellissima medaglia d’argento nel lancio del giavellotto riportando il Molise alla ribalta nazionale dopo tantissimi anni. Grande orgoglio per il papà allenatore, per la società isernina e per tutto il movimento dell’atletica molisana. 

Sabato, invece, presso lo stadio Lancellotta di Isernia, Morena Di Benedetto al Trofeo delle Regioni ha rappresentato il Molise nella gara degli 800m, gara che ha vinto con il tempo di 2’20”. La campionessa master della NAI domenica era anche schierata ai nastri di partenza del Miglio Rosa: “E’ stato un intreccio di emozioni e gioia infinita. Non ho avuto nessuna aspettativa se non quella di provare a correre cercando di restare il più possibile attaccata alle professioniste. Ci sono riuscita e per me questo equivale ad una vittoria. Ringrazio la NAI per aver avuto fiducia in me e per avermi permesso di vivere questa esperienza tanto meravigliosa quanto unica”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

‘Natale in città’, acceso l’albero. Nel Presepe i simboli della pace

Tutti gli appuntamenti del cartellone delle iniziative organizzato dall’Amministrazione comunale di Campobasso CAMPOBASSO. ‘Natale in città’, acceso l’albero di Natale allestito in piazza Vittorio Emanuele,...