Boccata di ossigeno per le aziende agricole: avviato l’iter di pagamento degli anticipi Pac

Il valore complessivo è di 2,4 miliardi di euro. L’assessore regionale Micone: “Liquidità considerevole e fondamentale per fronteggiare il momento di crisi”


CAMPOBASSO. Boccata d’ossigeno per le aziende agricole. Sono state infatti avviate le procedure di pagamento degli anticipi Pac per l’anno 2023 il cui valore complessivo ammonta a 2,4 miliardi di euro.

Una cifra importante, ripartita tra circa 1,700 miliardi per i pagamenti diretti e circa 700 milioni per lo sviluppo rurale, inserendosi nella dotazione finanziaria della Politica Agricola Comune 2023-2027 già dal primo anno dalla sua implementazione.

Lo ha annunciato, durante la conferenza stampa al Masaf tenutasi ieri, il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida. Sono intervenuti anche il direttore dell’Agea Fabio Vitale, il presidente della commissione Agricoltura della Camera Mirco Carloni, il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti.

Presenti in sala, tra gli altri, esponenti della Camera e del Senato di Fdi, il presidente di Confcooperative FedAgriPesca Carlo Piccinini e il vicepresidente di Copagri Giovanni Bernardini e gli assessori regionali all’Agricoltura.

“Come annunciato ieri dal ministro Lollobrigida -dichiara l’assessore Salvatore Micone- presto arriverà alle aziende agricole una liquidità considerevole e fondamentale per far sì che possano essere in grado di fronteggiare l’attuale e difficile periodo di crisi. Ciò rappresenterà una boccata di ossigeno per i nostri agricoltori e sarà motivazione ed energia per programmare i prossimi investimenti. Come Regione, continueremo a monitorare lo stato dei pagamenti garantendo che siano completati nei tempi previsti secondo i regolamenti comunitari e saremo vicini agli agricoltori molisani per programmare ed affrontare importanti sfide per il rilancio del settore agricolo”.