Beccato con un tirapugni, denunciato 16enne. Ladro ‘seriale’ sospettato di altri furti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gli interventi effettuati dalla Polizia di Campobasso, che ha potenziato i controlli in vista del ponte di Ognissanti. Prelevato dalla ‘Casa degli Angeli’ e portato in carcere il 60enne accusato di truffe a livello nazionale


CAMPOBASSO. Furti nei negozi, in un consultorio familiare, un patronato e una casa di cura: beccato ladro ‘seriale’. La Polizia di Campobasso ha proceduto all’esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari disposta dal Gip di Campobasso, su richiesta della Procura, nei confronti di un giovane di 26 anni del capoluogo, ritenuto responsabile di 8 episodi.

Gli accertamenti condotti dai poliziotti inducono tuttavia a ritenere che il giovane abbia colpito anche in ospedali, uffici e postali. In genere in locali aperti al pubblico, dove poter facilmente trovare borse, casse contabili ed altri oggetti incustoditi. Episodi che potrebbero non essere stati denunciati. Da qui l’appello alle vittime.

La Squadra Mobile ha inoltre denunciato un 16enne di Campobasso, per detenzione illegale di oggetti atti ad offendere: un tirapugni in metallo e un proiettile, trovati nel corso di una perquisizione personale. Durante il controllo il ragazzo, trovato anche in possesso di modica quantità di droga, per uso personale, si è inoltre reso colpevole di resistenza a pubblico ufficiale.

Le operazione nell’ambito dei servizi di pubblica sicurezza, potenziati su disposizione del Questore di Campobasso Caggegi in vista del ponte di Ognissanti, con 230 persone identificate e 180 veicoli controllati.

Sempre la Squadra Mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Campobasso nei confronti di un 60enne, accusato di numerose truffe ai danni di cittadini, in tutta Italia. Provvedimento restrittivo cumulativo delle pene relative a più procedimenti penali. La Polizia ha prelevato l’uomo nella ‘Casa degli Angeli’, che lo ospitava e lo ha portato nel carcere di Campobasso.

Denunciato anche un 24enne che, sottoposto ai domiciliari, non è stato trovato in casa al momento del controllo. Domiciliari pure per un 28enne, accusato di evasione. Beccato, infine, un 35enne napoletano, che spesso arriva a Campobasso per vendere merce, senza autorizzazione, davanti ai centri commerciali. L’uomo, già destinatario del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in città, è stato pertanto deferito dalla Volante all’Autorità giudiziaria.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings