Il Consiglio regionale 'salva' le Carresi: passa la proposta di legge

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In seduta pomeridiana, l'assise ha ricordato con un minuto di silenzio Domenico Pellegrino, ex consigliere regionale e presidente della Provincia di Isernia, scomparso ieri. Ha poi affrontato la modifica della normativa regionale che, di fatto, prevederà l'idonea zoccolatura (alla luce delle nuove tecnologie che possono essere di supporto) e il cambio degli animali. La proposta di legge sul drug test da effettuare sui consiglieri regionali torna all'esame della Prima Commissione come richiesto da Massimiliano Scarabeo. Impugnata dal Governo Conte la legge sull'istituzione della Commissione criminalità: lo ha comunicato il presidente Toma


CAMPOBASSO . Consiglio regionale in riunione, con convocazione urgente per la trattazione della proposta di legge del presidente Toma sulla riduzione delle società partecipate. L’avvio dei lavori ha subito un ritardo di circa due ore per la convocazione ad horas della Quarta Commissione che di fatto ha determinato la sospensione dei lavori dalle 15.20 circa alle 17. Dopo la lettura degli atti pervenuti all’attenzione del Consiglio, il presidente Micone ha ricordato Domenico Pellegrino, scomparso ieri. L’assemblea si è raccolta in un minuto di silenzio.

LEGGE ‘SALVA CARRESI’ - Iscrizione e l’immediata discussione della proposta di legge che ‘salva’ il corretto svolgimento, nella massima considerazione del benessere animale, delle Carresi con la modifica della normativa varata nel 2015 attraverso la predisposizione, nel testo, dell’idonea ferratura dei buoi (atta ad evitare scivolamenti e l’impatto degli zoccoli sul percorso asfaltato che non potrà essere ricoperto di sabbia) e il cambio degli animali (in base alla lunghezza del percorso).

Fanelli (Pd) ha chiesto di accelerare anche sulla parte finanziaria che riguarda le necessarie spese per la sicurezza del percorso e degli spettatori. Manzo (5 Stelle) ha rimarcato le sue perplessità circa le certezze – sia rispetto agli animali che ai carrieri - che questa normativa non garantisce. Criticità condivise anche da Andrea Greco.

Il presidente Toma ha spiegato nel dettaglio come la moderna zoccolatura, studiata proprio per questa tipologia di situazioni, possa essere di reale supporto al corretto svolgimento della manifestazione fermo restando l’interesse primario che attiene proprio gli animali che vengono utilizzati. Primiani (5 Stelle) ha annunciato che occorre modificare la ‘legge Gabrielli’ circa la sicurezza delle manifestazioni, argomento che ha già portato all’attenzione dei parlamentari molisani. Fontana (5 Stelle) si sofferma sulla necessità che occorra lavorare tutti insieme per 'salvare' e potenziare la manifestazione.

La proposta di legge numero 46 passa con l'astensione di Patrizia Manzo. In aula molti 'carristi' che si sono lasciati andare ad un applauso spontaneo.

 DRUG TEST - Il consigliere Scarabeo ha chiesto che la proposta di legge sul drug test da effettuare sui consiglieri regionali torni in Commissione per l’esame più approfondito anche attraverso la fase delle audizioni. Greco (5 Stelle) ha sottolineato come si sia perso tempo nell'affrontare una proposta di legge di fatto incostituzionale. Fanelli (Pd) che invece chiesto al collega di ritirare la normativa nella considerazione che il rischio impugnativa sarà sempre alto. Con 6 astenuti e 2 voti contrari, la richiesta di Scarabeo è passata. La pdl sul drug test torna in Prima Commissione.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings