Isernia, violenza sulle donne: CasaPound intitola simbolicamente una strada a Luisa Ferida

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’attrice fu uccisa dai partigiani. Di Giacomo: “Atto brutale e insensato, non avendo mai lei partecipato alla vita politica del regime fascista”


ISERNIA. Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: si moltiplicano le iniziative in Molise. CasaPound Isernia ha deciso di intitolare, in maniera simbolica, una strada aLuisa Ferida, attrice del cinema italiano tra le due guerre, brutalmente uccisa dai partigiani a guerra terminata sebbene incinta.

“Abbiamo scelto di apporre questa targa simbolica alla memoria dell’attrice Luisa Ferida - afferma in una nota Agostino Di Giacomo, responsabile isernino del movimento - con l’intestazione ‘vittima della violenza sulle donne’, in linea con la politica sposata in questi anni dal Comune di Isernia, che ha scelto di celebrare questa giornata realizzando il ritratto di una donna la cui storia rappresenti il simbolo della violenza sul genere femminile: l’uccisione della Ferida fu un atto brutale ed insensato, non avendo mai lei partecipato alla vita politica del regime fascista, compiuto per colpire il simbolo di un’era che lei aveva incarnato come attrice, in un’ottica in cui la sua personalità di donna veniva totalmenta annullata agli occhi dei suoi assassini”.

“Vista l’alta portata simbolica della sua vicenda – prosegue Di Giacomo –e la sensibilità mostrata dall’amministrazione sul tema, auspichiamo che in futuro questo atto di omaggio da noi compiuto possa tramutarsi grazie all’interessamento delle autorità competenti in una vera e propria intitolazione”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale