I giochi per PS2 meno conosciuti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La cara vecchia Playstation 2 è ancora molto amata dagli appassionati di retrogaming, in cerca di perle nascoste e capolavori perduti.

Fino all’arrivo di Playstation 3 e Xbox 360, il mondo del gaming era decisamente diverso a quello al quale siamo abituati oggi. Ai tempi della Playstation 2, YouTube era agli albori, il multiplayer online ancora limitato sulle console e i download digitali solo una remota possibilità.

Il gaming era ancora strettamente legato alle copie fisiche dei giochi, inoltre esistevano poche riviste specializzate in grado di fornire informazioni sui vari titoli in uscita. A questo si aggiunge il fatto che il mercato dei videogiochi era meno ‘uniformato’: c’erano più esclusive e spesso i titoli meno conosciuti prodotti da piccoli sviluppatori potevano non ricevere la giusta pubblicità, senza contare quelli usciti solo in Giappone.

Probabilmente proprio in queste caratteristiche risiede il fascino del retrogaming, una passione coltivata da molti giocatori nostalgici e da giovani appassionati che vogliono scoprire le vecchie perle del passato. Nonostante le case produttrici di videogame ultimamente stiano investendo molto nei remake e nei remaster delle ‘vecchie glorie’ (e anche nelle riedizioni di console del passato) alcuni titoli sono rimasti inevitabilmente legati alla loro console di origine.

Se volete recuperare i migliori giochi per Playstation 2, ecco il sito giusto dove trovare una classifica. Vediamo invece qui di seguito quali sono le ‘gemme dimenticate’ della console Sony.

Shadow of Rome

Capcom è una delle software house più conosciute al mondo e una delle poche tra quelle giapponesi ad essere riuscita a stare al passo con i tempi, rispolverando vecchie serie e rendendole conosciute anche ai gamer più giovani. Incredibile quindi pensare che un titolo come Shadow of Rome sia passato quasi inosservato ai tempi della Playstation 2. Con un gameplay solido e divertente, il titolo mette i giocatori nei panni di Agrippa, un gladiatore che dovrà sventare un complotto ai danni della sua famiglia. Probabilmente uno dei game più violenti per PS2, Shadow of Rome è una gemma nascosta che tutti gli amanti dell’action dovrebbero provare.

Killer 7

Titolo a cura del folle Suda 51, Killer 7 è uno dei giochi più originali e bizzarri mai usciti. Una sorta di incrocio tra un puzzle game e uno shooter in prima persona, contornato da una trama assolutamente fuori di testa, Killer 7 può essere considerato a tutti gli effetti un titolo di culto. Il protagonista, un assassino chiamato Harman Smith, può evocare le sue sette personalità diverse per combattere un sinistro gruppo terroristico, in scenari cupi e dall’atmosfera unica. Un misto tra horror, un film di David Lynch commedia, spionaggio e intrighi politici, Killer 7 è un titolo da non farsi sfuggire.

The Mark of Kri

Nonostante una buona campagna marketing (per l’epoca), The Mark of Kri non viene considerato tra i giochi più famosi per PS2, nonostante abbia tutte le carte in regola. Un gioco stealth con elementi action e combattimenti brutali, The Mark of Kri si distingue per il suo design molto simile a un cartone Pixar e per il gameplay piacevole. Probabilmente uno dei suoi ostacoli sta nel sistema di controllo che all’inizio può risultare decisamente poco intuitivo, al quale occorre abituarsi per poter godere appieno della giocabilità del titolo.

Tenchu: Wrath of Heaven

Molti appassionati della serie stealth Tenchu vorrebbero un nuovo titolo, un reboot o quantomeno un remake del fantastico primo capitolo uscito su PSX. Su PS2, il sequel Wrath of Heaven in realtà risulta più fluido e vario in termini di gameplay, sebbene non riesce ad eguagliare il fascino del suo predecessore. Nonostante questo, Tenchu: Wrath of Heaven è un gioco di grande spessore, con missioni difficili e due personaggi con caratteristiche diverse tra i quali scegliere. Molti giochi stealth moderni devono molto alla saga di Tenchu, ormai finita un po’ nel dimenticatoio, ma che si spera venga ripresa e rinnovata.

Ico

Un gioco che in qualche modo ha rivoluzionato il mondo del gaming, Ico è un gioco molto particolare, in quanto comincia dalla fine, ovvero con il salvataggio della ‘damigella in pericolo’, in questo caso una ragazza dotata di particolari poteri. Il compito dei giocatori sarà quello di scortare la ragazza attraverso i livelli, affrontando puzzle e combattimenti. Il game design curato nel minimo dettaglio e la storia coinvolgente si uniscono ad un comparto grafico invecchiato decisamente bene (il titolo risale al 2001). Ico è uno di quei titoli che strapperanno più di una lacrima ai nostalgici del periodo dove i videogiochi venivano curati con amore e non erano ancora diventati vittime del marketing spietato.

 

 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto!

Change privacy settings