La replica dell’esponente della Lega al presidente della Regione, al quale è invece arrivata la fiducia di Forza Italia


CAMPOBASSO. “Se Toma guida una Ferrari io guido una ruspa”. Aida Romagnuolo risponde così, passando al contrattacco, al governatore Donato Toma, che ha espresso il dubbio sull’appartenenza politica del capogruppo regionale del Carroccio. “Romagnuolo è della Lega? Questo voglio saperlo da Salvini e da Mazzuto”, ha detto oggi Toma.

Al quale è arrivata la replica della ‘pasionaria’ del centrodestra regionale. “La mia elezione nella Lega – ha detto Romagnuolo – è stata certificata dai cittadini molisani, facendomi risultare la prima eletta della lista. E, la mia elezione, ha consentito allo stesso Toma di essere eletto. Dalla mia elezione, sono capogruppo della Lega alla Regione Molise, ruolo questo, che mi permette e mi consente di difendere come Lega, e quindi sono Lega, tutti i cittadini molisani, nessuno escluso. Se il presidente Toma non è convinto di questo, e cioè che questo non sia vero, basta chiederlo a me. Mi telefona e glielo sottoscrivo”.

“Concludo confermando due cose – ha rincarato la dose Romagnuolo – e che rispondo esclusivamente ai cittadini molisani e a Matteo Salvini in primis, e non al centrodestra di cui faccio parte o al presidente della Regione, se assumono iniziative che leggo sulla stampa o che non condivido o che danneggiano i molisani e il Molise. Questo per essere chiari. Secondo, se il presidente Toma dice, come ha detto, di saper guidare una Ferrari, ebbene io posso dimostrargli in ogni momento di saper guidare una ruspa. Tanto per essere ancor più chiari”.

Decisamente diversa, tutta politica, la posizione di Forza Italia, espressa dal coordinatore regionale Annaelsa Tartaglione, dagli assessori regionali Nicola Cavaliere e Roberto di Baggio e dai consiglieri regionali Armandino D’Egidio e Nicola Romagnuolo.

“Piena fiducia al governatore della Regione Molise Donato Toma – hanno dichiarato gli azzurri – Tra il nostro movimento e il presidente si è instaurato sin da subito – da quei frenetici giorni di marzo in cui avvenne la candidatura – un rapporto di reciproca stima e di mutuo sostegno. Un lavoro di squadra – hanno aggiunto – che ha portato alla splendida e larga vittoria del 22 aprile e al proficuo rapporto di collaborazione in questi primi mesi di legislatura, in cui sono state gettate le basi per realizzare insieme l’ambizioso programma politico del centrodestra”.

“Crediamo che la Giunta Toma – hanno concluso – abbia già dimostrato di essere in grado di affrontare i problemi con il giusto piglio e la giusta competenza e che ci siano di fatto tutti i presupposti per costruire davvero qualcosa di importante per la nostra terra. Con coerenza e senza alcuna esitazione, chiediamo al governatore di proseguire con passione ed entusiasmo il percorso appena iniziato”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti “mi piace” al nostro gruppo ufficiale