HomeSenza categoriaCoronavirus, allo ‘Spallanzani’ la sperimentazione del vaccino. Francesca Colavita nel team

Coronavirus, allo ‘Spallanzani’ la sperimentazione del vaccino. Francesca Colavita nel team

E’ la ricercatrice molisana che ha isolato il Covid-19. La prima volontaria una donna


ROMA. Coronavirus, è iniziata oggi all’istituto ‘Spallanzani’ di Roma la sperimentazione sull’uomo del primo vaccino ‘Made in Italy’ messo a punto dalla  ReiThera Srl di Castel Romano. Alla sperimentazione partecipa anche Francesca Colavita, la ricercatrice di Campobasso nel team che ha isolato il virus del Covid-19.

Nelle scorse settimane sono stati selezionati i volontari (in tutto 90 su 7.000 candidati) il primo dei quali, una donna di circa 50 anni, è stata convocata questa mattina. La procedura prevede che dovrà rimanere in osservazione per quattro ore per per poi tornare a casa. “Sono emozionata e orgogliosa – le sue parole – spero che la mia disponibilità potrà essere d’aiuto per salvare vite e che le persone siano sempre più responsabili per non mettere a rischio se stessi e gli altri”.

La sperimentazione è stata finanziata con 8 milioni di euro, 5 messi a disposizione dalla Regione Lazio e 3 dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

“Si inaugura così la classica Fase uno – ha spiegato Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani al programma televisivo ‘Uno Mattina’ – che dovrà verificare se la dose di vaccino non darà effetti collaterali al paziente e, soprattutto, se questa dose è immunogenica, se capace cioè di produrre all’interno dell’organismo la creazione di anticorpi. Anticorpi che devono essere neutralizzati, cioè capaci di bloccare la replicazione virale. Dopodiché i cittadini sottoposti alla sperimentazione, fino all’autunno, verranno osservati per 12 settimane. La seconda e la terza fase –  ha aggiunto – prevedono la sperimentazione nei Paesi dove la virulenza è molto più alta rispetto all’Italia, come il Brasile o il Messico. Ma a noi interessa che il vaccino sia efficace. Il nostro auspicio è che sia prodotto in primavera”.

“L’inizio della sperimentazione sull’uomo del vaccino italiano è una notizia importante – ha commentato il ministro della Salute Roberto Speranza – Le intelligenze e la ricerca del nostro Paese sono al servizio della sfida mondiale per sconfiggere il Covid”.

“Il vaccino italiano sarà pubblico – ha annunciato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – Un bene comune a disposizione di tutti coloro che ne avranno bisogno. La Regione seguirà passo dopo passo il processo di sperimentazione che parte oggi, per arrivare il prima possibile alla distribuzione”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale 

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti 

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui e salva il contatto! 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Jova Beach party più forte del maltempo: supershow con Morandi e...

Grande spettacolo a Vasto: nel pomeriggio vento e pioggia fanno slittare di qualche ora il concerto, ma l’attesa è stata ripagata VASTO. Il maltempo lo...