Terremoto, la Bifernina resta chiusa. Domani in Molise il capo della Protezione civile Borrelli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per proseguire i controlli sul viadotto del Liscione, anche se al momento non sono state rilevate criticità. Nei comuni del ‘cratere sismico’ firmate nuove ordinanze di sgombero


CAMPOBASSO. Terremoto del Molise, le verifiche sul viadotto del Liscione proseguono e la Bifernina resterà chiusa almeno fino a venerdì 24 agosto, tra il km 47,600 ed il km 63,400. E' quello che è emerso dal vertice del Centro coordinamento soccorsi, che si è svolto questa mattina in Prefettura a Campobasso, da cui è venuta fuori la necessità di proseguire gli accertamenti, sui piloni del viadotto del Liscione.

Accertamenti che andranno avanti per tutta la settimana, quelli svolti dall’Anas, che in costante contatto con Prefettura ed Enti locali sta eseguendo rilievi di dettaglio con strumentazione specialistica ed ispezioni visive, in particolare sui ponti, mediante l'utilizzo di una piattaforma detta by-bridge.

Lungo i circa 15 chilometri di statale interrotta al transito ci sono infatti 9 opere 'd'arte' (tra le quali i viadotti Molise I e II, situati in corrispondenza della diga di Guardialfiera), per un totale di ben 296 campate da ponte. In considerazione dell'elevato numero di manufatti presenti, le ispezioni saranno completate nei prossimi giorni.

Allo stato attuale non sono state rilevate particolari criticità. Al termine delle ispezioni Anas, di concerto con il territorio, valuterà, la piena riapertura della tratta stradale oppure eventuali limitazioni per la circolazione, attraverso l'utilizzo di semafori. Attualmente il traffico è deviato sul posto lungo la strada statale 87 ‘Sannitica’. Concordato inoltre un sopralluogo congiunto tra Provincia e Anas per una soluzione condivisa, che consenta di individuare un percorso idoneo per gli spostamenti da e verso il Comune di Guardialfiera.

Intanto, domani arriverà in Molise il capo della Protezione civile Angelo Borrelli, per un'ispezione sui danni provocati dalle scosse sismiche, sulla viabilità e sulle abitazioni dei comuni del 'cratere', anche a seguito delle ulteriori scosse, la più forte di magnitudo 3.0, registrate nelle ultime ore dai sismografi dell'Ingv.

Borrelli sarà alle 10 a Campobasso, in Prefettura, e successivamente si recherà a Guglionesi, Acquaviva Collecroce, Palata e Montecilfone, per stabilire, insieme alle autorità locali, un programma di intervento.

Nel frattempo i sindaci, anche a seguito delle verifiche di stabilità degli edifici, hanno dovuto firmare nuove ordinanze di sgombero. Anche quella delle abitazioni situate vicino a un edificio di Guglionesi dichiarato inagibile. E che dovrà essere demolito.

Sono numerosi i cittadini costretti a lasciare le loro case e a trasferirsi nei campi di accoglienza, a partire da quello di Guglionesi, dove sono arrivati gli psicologi, per portare sostegno agli sfollati. Nel comune sono 500 le richieste di controlli sulle abitazioni. In paese sono state montate 14 tende e altre se ne aggiungeranno nelle prossime ore. Ma sono in totale 51 le tende da 8/10 posti montate nei diversi centri del Molise colpiti dal sisma.

Diverse le famiglie che hanno lasciato spontaneamente le proprie abitazioni e che preferiscono dormire nelle tende, piuttosto che rientrare in casa per il timore di nuove scosse. "I danni, a macchia di leopardo, sono rilevanti – il commento del sindaco di Guglionesi Mario Belotti – la situazione più complessa è nelle campagne”.

Proseguono anche le verifiche da parte dei Vigili del Fuoco che, con l’utilizzo di 9 squadre e 8 funzionari tecnici provenienti da altre Regioni ed inviati, in supporto, dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile del Ministero dell’Interno, hanno già effettuato circa 350 accertamenti. Accertamenti che proseguiranno nei prossimi giorni, per evitare situazioni di pericolo alla popolazione.

C.S.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings